Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 dicembre 2019

Cronaca mercoledì 13 novembre 2019 ore 13:00

Picchia la compagna incinta davanti alla caserma

La donna era andata dai carabinieri per denunciare maltrattamenti da parte del convivente. L'uomo l'ha seguita e aggredita



SANSEPOLCRO — Era andata dai carabinieri per denunciare la sua storia fatta di maltrattamenti, lesioni e furti da parte del convivente. L'uomo però l'ha seguita e l'ha aggredita davanti alla caserma.

Vittima dell'episodio, avvenuto ieri, una donna di 30 anni incinta, fermata, strattonata, colpita ripetutamente con le mani e spintonata fino a farla cadere a terra dal convivente che poi le ha strappato di mano il cellulare, forse preoccupato di quello che la donna avrebbe potuto mostrare ai carabinieri a riprova del suo atteggiamento violento.

La scena non è passata inosservata agli occhi di un appuntato dei carabinieri che si trovava nelle vicinanze della caserma nonostante fosse libero dal servizio. Il militare è intervenuto intimando all’aggressore di fermarsi. L’uomo è scappato, ma è stato raggiunto e bloccato dopo un breve inseguimento con l’aiuto dei colleghi del nucleo operativo e radiomobile.

La donna è stata prontamente visitata al pronto soccorso dell’ospedale civile di Sansepolcro, dove i sanitari le hanno prescritto 8 giorni di prognosi. L’uomo, un 28enne, è stato arrestato e trasferito nel carcere di Arezzo. Dovrà rispondere dei reati di rapina e maltrattamenti in famiglia.



Tag

Cosa vedeva Santori dal palco e le proposte delle sardine

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità