Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 05 dicembre 2019

Attualità martedì 16 giugno 2015 ore 16:25

Il cuore caldo della Toscana batte a Milano

Inaugurazione al Fuori Expo degli spazi dedicati alla geotermia e agli etruschi. Coinvolti 17 Comuni, senza dimenticare la vertenza Smith



MILANO — Una location d'eccezione ospiterà da oggi, fino a domenica, le eccellenze di Volterra, della Valdicecina e i territori geotermici della regione, nell’ambito dell’iniziativa Toscana Fuori Expo. Taglio del nastro alle 12 nella splendida cornice dei Chiostri dell’Umanitaria nel centro Milano da parte di Sergio Chiacchella, direttore generale di CoSviG e Spartaco Montagnani del Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, che hanno ufficialmente inaugurato lo spazio espositivo.
Presenti anche i sindaci di Pomarance Loris Martignoni, Monterotondo Marittimo Giacomo Termine, Radicondoli Emiliano Bravi e il vice sindaco di Volterra Riccardo Fedeli, insieme ad altri amministratori e consiglieri dei territori. 

Una inaugurazione senza dimenticare la vertenza della Smith Bits di Saline di Volterra: i presenti hanno scattato una foto con i cartelli contro la chiusura della fabbrica di scalpelli.

Intorno al progetto 'Volterra e il cuore caldo di toscana - Dagli etruschi alla geotermia', realizzato dal Consorzio per lo Sviluppo delle aree Geotermiche e dal Consorzio Turistico Volterra Valdicecina, si sono uniti 17 Comuni della Toscana: Arcidosso, Casole d'Elsa, Castel del Piano, Castelnuovo Val di Cecina, Chiusdino, Montecatini Val di Cecina, Monterotondo Marittimo, Monteverdi Marittimo, Montieri, Piancastagnaio, Pomarance, Radicofani, Radicondoli, Roccalbegna, San Casciano, Santa Fiora e Volterra.

Un percorso che, da nord a sud, attraversa tutta la Toscana, con l'enogastronomia, l'artigianato e le eccellenze del territorio. Fino a domenica una esposizione permanente che prevede una mostra fotografica, contenuti multimediali, cibo, oggetti e manufatti e restituisce la ricchezza del territorio.

Numerosi nel programma eventi, incontri e momenti culturali: ogni giorno saranno organizzati seminari, dibattiti o incontri per presentare i territori sotto l’aspetto paesaggistico e ambientale, storico-culturale ed economico. Nello spazio “teatro” saranno offerti al pubblico una serie di spettacoli e momenti di intrattenimento. Oggi alle 15 il primo con la presentazione del libro “Un viaggio in Toscana. La via della geotermia: dalla Val di Cecina all’Amiata”, alla presenza dell’editore Effigi, dei rappresentanti di Cosvig, dei Comuni geotermici e di Enel Green Power.

Grande protagonista sarà il mondo del cibo toscano, con degustazioni, aperitivi, show cooking e laboratori del gusto, in collaborazione con Slow Food, con i produttori della Comunità del Cibo ad Energie Rinnovabili e della Filiera Corta del Volterrano. In particolare, il 18 e il 19 giugno, il gruppo dei Cuochi dell'Alleanza Toscani interpretano i prodotti della Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili, con laboratori e show cooking organizzati con il coordinamento di Slow Food Toscana per riaffermare la stretta relazione fra la terra e la cucina. I Cuochi dell'Alleanza sono " la rete dei cuochi toscani che è nata da qualche anno sulle suggestioni del progetto Alleanza fra i Cuochi e i presidi Slow Food, il disciplinare nazionale che incoraggia l'utilizzo nella ristorazione di prodotti di territorio, da aziende di piccola scala, ottenuti con tecniche tradizionali e che promuove la conoscenza diretta del pubblico con i produttori".

(Foto di Serena Margheri)



Tag

Omicidio Sacchi, a «Chi l'ha visto?» il video di Anastasiya che aggredisce una troupe del Tg2

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca