Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°29° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 18 agosto 2019

Attualità domenica 07 settembre 2014 ore 14:20

Allarme terremoto all'Abetone e Fiumalbo

Molta paura ma nessun danno per il sisma di magnitudo 4 rilevato sull'Appennino toscoemiliano e avvertito anche in Garfagnana e a Firenze



TOSCANA — Le scosse di terremoto state registrate dalla sala operativa della protezione civile toscana alle 12.45. L' epicentro del sisma è stato localizzato fra l'Appennino pistoiese e il versante emiliano della provincia di Modena. Piu' di un centinaio le telefonate giunte ai vigili del fuoco di Pistoia da parte di cittadini spaventati. Moltissime le persone che hanno lasciato le loro abitazioni e sono scese in strada.

La scossa si è verificata ad una profondità di 13,3 chilometri, ha colpito anche il distretto sismico della Garfagnana ed è stata avvertita dalla popolazione non solo nel  pistoiese ma anche in Lucchesia e in tutta la provincia di Firenze. Allarme anche in Emilia Romagna dove intere famiglie sono scappate in strada.

Nella stessa area, pochi minuti dopo, si è' verificato un altro di terremoto di magnitudo 2, a una profondità' di 15.2 chilometri. Il sisma e' stato preceduto, all'alba, da un'altra scossa al largo dell'arcipelago delle Eolie che non è stata avvertita dalla popolazione.

La situazione e' costantemente monitorata dai tecnici della Regione Toscana.

"Abbiamo fatto varie ricognizioni e preso contatto con 118 e vigili del fuoco - ha dichiarato il sindaco dell'Abetone Giampiero Danti - Non risultano danni ma molta impressione. La gente e' scesa in strada ma nessuno si è fatto male".

L'83% del territorio italiano e' classificato zona sismica e almeno 51 milioni di italiani vivono in aree a rischio.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Sport

Cronaca