Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°17° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Cultura domenica 16 ottobre 2016 ore 06:30

Alluvione del '66, la mostra è salva

Dopo l'allarme sul possibile forfait ​per mancanza di fondi "Firenze 1966-2016. La bellezza salvata" sull'alluvione del 4 novembre, si farà



FIRENZE — Un gioco di squadra fra istituzioni e privati ha scongiurato un esito negativo, restituendo al grande pubblico la possibilità di farsi un'idea di quei memorabili giorni attraverso una ricostruzione ricca e documentata.

Il Comitato di coordinamento degli eventi del 50esimo dell'alluvione ha definito un'intesa con l'associazione Metamorfosi, la Regione Toscana e la Città Metropolitana di Firenze con lo scopo di garantire la realizzazione del grande evento - curato da Cristina Acidini con Elena Capretti - che racconta la drammatiche conseguenze dell'alluvione sulle opere d'arte e i monumenti, il lavoro di restauro e di recupero, l'enorme ed inedita mobilitazione per la salvaguardia dell'arte e della cultura.

Sulla base di quest'intesa e grazie all'intervento di privati, oltre che al contributo della Regione Toscana, Metamorfosi si farà carico dell'organizzazione della mostra. La Città Metropolitana di Firenze metterà a disposizione Palazzo Medici Riccardi (già sede del Museo Mediceo devastato dall'alluvione) e supporto di comunicazione.

"La Toscana - commenta il presidente Enrico Rossi - non poteva fare a meno, accanto alla memoria del 4 novembre, di sottolineare quanto quel tragico evento mise a repentaglio i capolavori dell'arte e della cultura di una città come Firenze, conosciuta nel mondo prima di tutto per questo. Sono lieto che il nostro intervento, insieme a quello di privati sensibili, possa mostrare lo straordinario lavoro di restauro e di recupero compiuto in questi cinquant'anni e segnalare a tutti quanto la messa in sicurezza del territorio sia una priorità strategica per tutto il nostro Paese".
Soddisfatti la curatrice della mostra Cristina Acdini e il sindaco di Firenze Dario Nardella, nonchè Pietro Folena, presidente dell'associazione Metamorfosi specializzata nell'organizzazione di mostre d'arte. 



Tag

Matteo, il bodybuilder «squalificato» alla macchina della verità

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca