Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°17° 
Domani 13°21° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità giovedì 03 maggio 2018 ore 11:48

Amministrative, centrodestra unito nei 21 Comuni

Giovanni Donzelli, Manuel Vescovi e Stefano Mugnai

Mugnai (FI), Vescovi (Lega) e Donzell (FdI): "Abbiamo scelto i migliori al di là delle casacche. Siamo determinati a vincere in Toscana"



FIRENZE — Come è avvenuto dal 2015 ad oggi, anche  in vista delle elezioni amministrative del 10 giugno 2018 il centrodestra toscano si presenta unito in tutti i 21 Comuni toscani chiamati alle consultazioni elettorali: Pisa, Siena, Massa, Campi Bisenzio, Pescia, Pietrasanta (i sei Comuni con più di quindicimila abitanti dove si andrà al ballottaggio se nessuno dei candidati a sindaco supererà il 50 per cento dei voti al primo turno) e poi Capolona, Caprese Michelangelo, Laterina Pergine, Impruneta, Marradi, Gavorrano, Magliano in Toscana, Monte Argentario, Semproniano, Capraia Isola, Rio, Montecatini Val di Cecina, Santa Maria a Monte, Ponte Buggianese e Poggio a Caiano (in questi Comuni vincerà chi avrà raccolto il maggior numero di preferenze).

"Non era scontato - si legge in una nota dei parlamentari Stefano Mugnai di Forza Italia, Manuel Vescovi della Lega e Giovanni Donzelli di Fratelli d'Italia - Evidentemente il centrodestra toscano percepisce la responsabilità e il dovere di sfidare il sistema di potere della sinistra e vive come punto fermo l’impegno a tenere unita la coalizione scegliendo le candidature più qualificate e competitive a prescindere dall’appartenenza all’uno o all’altro singolo partito".

"Il percorso è stato a tratti non semplice, così come riportato anche dai media - prosegue la nota - L’obiettivo però è sempre rimasto chiaro: arrivare all’11 giugno per i Comuni più piccoli o al 25 giugno per i maggiori a festeggiare un ulteriore capitolo verso lo smantellamento del sistema di potere della sinistra in Toscana nel cammino verso le elezioni regionali del 2020. Il tutto continuando a far sì che l’alternativa in Toscana passi solo per il centrodestra lasciando - come finora è avvenuto anche nelle elezioni politiche per i collegi uninominali in cui il centrodestra ha vinto 11 collegi, il Pd 10 e il M5S zero - i pentastellati in posizione marginale, come è adesso, nello scacchiere politico regionale".



Tag

Di Maio: «No a qualsiasi forma di patrimoniale»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Spettacoli