Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°19° 
Domani 12°19° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 15 ottobre 2019

Attualità giovedì 29 giugno 2017 ore 18:25

Cani e gatti vanno in bus, passo avanti in Toscana

In vettura, si parte!

Manca solo il passaggio in aula per il provvedimento licenziato oggi all'unanimità dalla commissione sanità del Consiglio regionale



FIRENZE — A bordo, si parte! Sempre più vicini al predellino degli autobus toscani, gli animali d'affezione. La proposta di legge che li fa salire a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale ha ottenuto oggi il via libera unanime della commissione sanità del Consiglio regionale della Toscana.

Adesso il provvedimento, presentato dal Movimento 5 stelle e rielaborato in commissione, passa all'esame dell'aula. Ed ecco le regole: i cani potranno viaggiare sui bus ma non più di uno per ogni passeggero umano. Dovranno essere al guinzaglio e con museruola o in un loro trasportino. I gatti, i furetti e gli altri animali d'affezione potranno essere trasportati con la loro gabbietta, e toccherà ai proprietari far sì che non sporchino né disturbino. 

Spetterà al personale di bordo e ai conducenti stabilire se le norme siano rispettate o meno e, eventualmente, se allontanare i viaggiatori con animali. Stessa valutazione in caso di affollamento del mezzo. Finora, in Toscana, ogni azienda di trasporto aveva le proprie regole ma, in generale, i soli ad essere accolti a bordo erano i cani guida per non vedenti o animali di piccola taglia tenuti in braccio o in gabbia.



Tag

Siria, Conte: «Italia capofila sullo stop alle armi», poi perde la pazienza con il cronista: «Mi faccia rispondere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità