FIRENZE
Oggi 11°30° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità lunedì 25 agosto 2014 ore 13:31

Caccia, preapertura fissata per l'1 settembre

La prima giunta dopo le ferie ha stabilito che l'attività venatoria da appostamento in Toscana sarà consentita tra le 6 e le 19 di lunedì prossimo

TOSCANA — La giornata di preapertura di caccia in Toscana sarà il primo settembre prossimo. E' quanto stabilito dalla giunta regionale che si è riunita a Firenze per la prima volta dopo la pausa estiva.

L'attività venatoria da appostamento sarà dunque consentita dalle 6 alle 19 in tutta la regione, mentre la definizione delle specie autorizzate varia da provincia a provincia. 

Arezzo: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.

Firenze: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.

Grosseto: tortora (Streptophelia turtur), gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.

Livorno: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia solo sul territorio a caccia programmata dell'ATC LI 9, ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente: alzavola, germano reale e marzaiola.

Lucca: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente, alzavola, germano reale e marzaiola.

Massa-Carrara: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia.

Pisa: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente, alzavola e germano reale.

Pistoia: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia ed esclusivamente da appostamento fisso nei laghi artificiali e nelle superfici allagate artificialmente, alzavola, germano reale e marzaiola.

Prato: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia, cornacchia grigia

Siena: tortora (Streptophelia turtur), colombaccio, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia su tutto il territorio provinciale con l'esclusione delle aree boscate, costituite da almeno un ettaro di superficie, di larghezza non inferiore a metri 50, non interrotte da coltivazioni o corsi d'acqua.

Per quanto riguarda storno e piccione, invece, una speciale deroga al prelievo sarà consentita nelle province dove si effettua l'apertura anticipata, esclusi i territori definiti "Zone di protezione speciale".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca