Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°20° 
Domani 10°17° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 15 ottobre 2019

Attualità venerdì 27 novembre 2015 ore 00:05

​ Chi glielo dice a mio padre che ha perso tutto?

Inizia così la lettera del figlio di un titolare di obbligazioni Banca Etruria dal valore azzerato per decreto. Mobilitazione di Federconsumatori



FIRENZE — Il decreto salva-banche approvato sabato scorso dal Consiglio dei ministri è calato come un colpo di scure sul valore delle obbligazioni subordinate di Banca Etruria.

"E' un decreto che, per il salvataggio della banca stessa, con la costituzione di una nuova banca, lascia con l’amaro in bocca azionisti grandi e piccoli e risparmiatori che con fiducia sono stati consigliati a mettere i propri soldi in obbligazioni subordinate (quelle emesse dalla banca stessa ) e che oggi si trovano azzerato il loro valore - spiega Federconsumatori in una nota - E’ sicuramente un altro colpo al rapporto di fiducia tra cittadini e sistema bancario che in Toscana ha visto coinvolte migliaia di persone per le vicende di MPS e della Banca Popolare Vicenza (ex CariPrato ) e ora di Banca Etruria" .

La Federconsumatori Toscana si adopererà su più fronti per tutelare le persone coinvolte, sollecitando la magistratura ed i parlamentari toscani affinché in fase di conversione del decreto si recuperi questa enorme ingiustizia.

"E da gennaio - avverte l'associazione di categoria - con la introduzione del Bail-in i rischi per i correntisti aumenteranno".

Servizio di Tommaso Tafi


Tag

Manovra, Bonetti: "Governo non cede su assegno unico per i figli, noi con le famiglie"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità