FIRENZE
Oggi 17°29° 
Domani 20°28° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 30 agosto 2016

Cronaca martedì 07 luglio 2015 ore 13:25

Un calciatore di serie A fra i narcotrafficanti

Gioca nel campionato albanese. Già eseguiti 17 ordini di arresto su 19. La cocaina distribuita nell'Empolese, in Versilia, a Montecatini e nel pisano

FIRENZE — Il giocatore di serie A in Albania ha 24 anni ed è figlio di un imprenditore albanese che, secondo gli inquirenti, è il vero boss dell'organizzazione criminale smantellata dai carabinieri. In una intercettazione telefonica il giovane, laureato in giurisprudenza,ha dichiarato di avere intenzione di entrare in polizia e poi di fare il concorso per diventare magistrato.

I 17  ordini di arresto tra carcere e domiciliari sono stati eseguiti in Toscana, Veneto e Albania. Un altro membro della banda è ricercato in Germania, un altro ancora è  risultato già agli arresti domiciliari in Albania per altre vicende. 

La Dda e carabinieri di Firenze hanno ricostruito le tappe del narcotraffico: la cocaina veniva portata in Toscana dall'Olanda e distribuita tra l'Empolese, la Versilia, Montecatini e  la provincia di Pisa. 

I membri dell'organizzazione in Italia vivevano motlo modestamente ma inviavano grosse somme di denaro in contanti in Albania, fino  300mila euro per volta. Tutto denaro provento del traffico di droga.

Video operazione con il reparto cinofili
Video uscita mezzi dopo l'arresto
Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità