FIRENZE
Oggi 10°17° 
Domani 24° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 26 settembre 2016

Cronaca domenica 24 gennaio 2016 ore 16:59

Sub ha un malore, la barca affonda

Giuseppe Mossini stava facendo un'immersione con alcuni amici quando si è sentito male. Inutile la corsa a Marina di Campo, è morto sul molo

CAMPO NELL'ELBA — Un malore mentre stava facendo un'immersione è stata fatale a Giuseppe Mossini, 55enne nato a Milano ma campese e residente a La Pila nel pomeriggio di oggi. E' stata inutile la corsa disperata che gli amici hanno fatto verso il porto di Marina di campo nel tentativo di salvagli la vita anche mettendo a rischio l'imbarcazione su cui viaggiavano.

Nel primo pomeriggio Mossini, proprietario del diving Blu Immersion a Lacona, è uscito con la propria barca, la Vittoria, per fare alcune immersioni con un suo amico e il suo cugino, entrambi residenti nel napoletano. Tutti e tre sub esperti, sembrava procedere tutto normalmente quando Mossini ha accusato un malore mentre si trovavano a circa 6 metri di profondità.

Ha chiesto di essere tirato su e probabilmente nella risalita qualcosa è andato storto perchè il malore è peggiorato. Tuttavia Mossini, secondo quanto si apprende, era ancora cosciente quando è emerso. La situazione è apparsa subito grave e sono stati chiamati i soccorsi che attendevano sul porto di Marina di Campo.

La corsa dalla baia di Lacona dove si trovavano è stata disperata, al punto che la barca è arrivata quasi affondata davanti al porto, pare per un portellone lasciato aperto durante la navigazione per la fretta di salvare la vita all'amico. Sul molo grande erano a attenderli due ambulanze, della Croce Verde e della Croce Rossa.

I volontari si sono messi subito al lavoro ma per Mossini non c'è stato niente da fare e nonostante i tentativi di rianimazioni siano andati avanti a lungo i medici non hanno potuto che dichiararne la morte. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della stazione di Marina di Campo che hanno accompagnato in caserma i due testimoni per ricostruire la vicenda.

Mossini verrà portato presso l'obitorio di Portoferraio dove il medico legale si occuperà dell'autopsia per stabilire con esattezza quale sia stata la causa della morte.

Nel frattempo i vigili del fuoco sono al lavoro per impedire all'imbarcazione di affondare: due pompe sono state collegate per gettare fuori l'acqua e una gru sta lavorando per sollevare la barca che ora verrà posta sotto sequestro.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità