Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°29° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 18 giugno 2019

Cronaca domenica 24 aprile 2016 ore 14:01

Si fermano a aiutarla ma lei li picchia

Curiosa disavventura per una coppia di giovani portoferraiesi che, andati in soccorso di una ragazza, si sono visti aggredire con calci e pugni



PORTOFERRAIO — Nessuna buona azione resta impunita. Se c'è una morale da trarre dalla disavventura che due portoferraiesi hanno vissuto nelle prime ore di questa mattina è certamente questa.

Un normale sabato sera in discoteca che si è concluso al pronto soccorso per farsi curare ferite e contusioni dovute a un'aggressione del tutto inaspettata: una coppia di Portoferraio (M.S. e D.Z. le iniziali) stava tornando da una serata passata a ballare quando, in località Tre Acque hanno notato una ragazza seduta sul guard-rail lungo il ciglio della strada.

In un encomiabile atto di premura i due hanno fermato l'auto e sono scesi per controllare se la ragazza stesse bene, paventando anche il timore che potesse compiere qualche gesto scellerato. Quello che proprio non si aspettavano è stata la reazione della ragazza che, evidentemente su di giri a causa dell'alcol e di uno stato emotivo alterato, si è scagliata  come una furia contro i due gridando di essere lasciata in pace.

Alle urla ha però accompagnato calci e pugni, prima scagliandosi contro la ragazza della coppia investendola con diversi colpi fino a farla cadere in terra, e in seguito riuscendo a colpire anche il ragazzo con lo zaino che portava con sè. I due a quel punto hanno abbandonato ogni buon proposito preferendo allontanarsi e dirigendosi al pronto soccorso dell'ospedale per farsi curare e ricevendo un referto di 10 giorni ciascuno. Contattati dalle forze dell'ordine hanno preferito non sporgere denuncia.

L'aggreditrice, stando alle ricostruzioni, proveniva dalla stessa discoteca e aveva già dato in escandescenze una mezz'ora prima all'interno del locale ma senza arrivare a colpire nessuno.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cronaca

Attualità