Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°11° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 18 ottobre 2019

Cronaca martedì 15 gennaio 2019 ore 12:48

Operai in nero in un cantiere forestale

Tagliatori di alberi non in regola con il permesso di soggiorno. Denunciati operai e titolare della ditta. Sanzioni per oltre 3000 euro



GAMBASSI TERME — I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Empoli, nello svolgere un controllo in un cantiere forestale attivo in località Vaiano, hanno trovato due persone intente a tagliare alberi per poi caricarne i pezzi su un trattore. Entrambi sono stati identificati, tramite passaporto, quali cittadini di nazionalità albanese, privi del permesso di soggiorno.

Per uno dei due, in particolare, è stato ipotizzato il reato di soggiorno illegale sul territorio italiano, in quanto munito del solo passaporto con visto “turistico” scaduto e, per quanto accertato, denunciato all’autorità giudiziaria.

Dagli accertamenti condotti dai militari è stata determinata la ditta individuale che aveva in carico l'esecuzione del taglio boschivo e tutte le maestranze che operavano sul cantiere non erano in grado di attestare la regolare assunzione da parte della ditta boschiva. Per questo anche il titolare è stato segnalato all’autorità giudiziaria.

Sono state poi elevate sanzioni amministrative per un totale di 3.360 euro a carico del titolare della ditta e delle maestranze, per omissione degli obblighi relativi al tesserino: le imprese boschive, infatti a partire dal 1 gennaio 2018 devono garantire la riconoscibilità del personale tramite apposito tesserino di identificazione da esibire assieme ad un documento di identità.

"E’ frequente il fenomeno dell’impiego di persone irregolari nei cantieri forestali - hanno commentato i carabinieri forestali - per la natura stessa del luogo di lavoro impervio e poco visibile, che consente di occultare posizioni non lecite".



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità