Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°21° 
Domani 11°23° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 19 settembre 2019

Cronaca lunedì 21 luglio 2014 ore 10:17

Eroina, hashish e coca, operazione Cantanapoli

Servizio di Tommaso Tafi

Smantellata dai Carabinieri una rete capillare per lo spaccio di droga. Coinvolte trenta persone, otto sono finite in carcere, nove ai domiciliari



FIRENZE — L'operazione, coordinata dal procuratore Giuseppe Creazzo, è stata condotta dai Carabinieri di Figline Valdarno e di Pontassieve, insieme a quelli di Prato, Pistoia e al Nucleo Cinofilo di Firenze.

Le indagini sono durate quasi tre anni e hanno portato alla luce una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti, individuando i clienti finali, alcuni dei quali avevano accumulato piu' di 20.000 euro di debiti per droga, i pusher e i rifornitori centrali, attivi soprattutto a Firenze, Campi Bisenzio, Prato e Montemurlo. 

In particolare i militari hanno documentato almeno un migliaio di cessioni di droga messe in atto da un gruppo di maghrebini che aveva scelto come territorio di spaccio località in provincia di Firenze e Prato.

Variegate le tecniche messe in atto dagli spacciatori per eludere le forze dell'ordine: un maghrebino, quando faceva le consegne, si faceva accompagnare dalla moglie perchè facesse da palo; ma a volte erano i clienti stessi ad avvisare i pusher della presenza dei Carabinieri, ricevendo in cambio un a dose di droga.

Oltre agli otto arrestati ci cono altre nove persone agli arresti domiciliari.



Tag

Pd, Marcucci: «Scelta di Renzi sbagliata, io resto e metto a disposizione mio ruolo capogruppo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità