Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°30° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 19 agosto 2019

Cronaca martedì 25 luglio 2017 ore 14:40

Benzina contro i pidocchi e una sigaretta accesa

Una sigaretta potrebbe essere la causa del rogo che ha ustionato una bimba e la madre. La procura valuta l'apertura di un'inchiesta per lesioni



FIRENZE — E' già stata sottoposta a un primo intervento chirurgico la ragazzina di dodici anni ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale pediatrico Meyer per ustioni di secondo e terzo grado provocate da una miscela a base di benzina o di un altro liquido infiammabile che la madre le avrebbe cosparso sulla testa per eliminare i pidocchi. Le cause del terribile incidente sono ancora in corso ma non è escluso che possa essere stata una sigaretta accesa incautamente a innescare le fiamme che hanno ustionato entrambe. Gli accertamenti delle forze dell'ordine continuano e la procura sta valutando se aprire un'inchiesta per lesioni colpose gravissime.

L'incidente è avvenuto la sera del 20 luglio nell'abitazione dove madre e figlia vivono.

Dopo il dramma, la donna è stata trasferita nel centro grandi ustionati di Pisa e non sarebbe pericolo di vita. Le condizioni della piccola sono invece critiche: ha riportato ustioni sul volto, sulle spalle, sulle mani e sulle gambe.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità