Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11°24° 
Domani 10°22° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 20 settembre 2019

Cronaca domenica 16 luglio 2017 ore 17:10

Domenica d'inferno fra fuoco e vento

Pompieri, volontari e otto elicotteri della Regione al lavoro da ore per domare decine di roghi. Evacuato un campeggio e uno stabilimento balneare in Maremma



FIRENZE — Domenica d'inferno sul fronte degli incendi. Nel giro di poche ore i vigili del fuoco avevano già effettuato più di cento interventi. Il vento che soffia da stamattina sulla Toscana ha complicato le operazioni di spengimento ovunque.

Un incendio è scoppiato a Capalbio, nel grossetano, in località Palude del Chiarone, al confine con il Lazio, nella pineta a ridosso del mare. Evacuati lo stabilimento balneare "Ultima Spiaggia" e il campeggio "Costa Selvaggia", in territorio laziale. In azione un elicottero regionale mentre a terra stanno operando squadre di volontari antincendi, di operai forestali e di vigili del fuoco. La circolazione sulla linea ferroviaria fra Montalto di Castro e Capalbio è stata sospesa.

A Piancastagnaio, dove alcuni focolai hanno fatto riprendere l'incendio divampato ieri, sono entrati in azione tre elicotteri della flotta regionale mentre da Olbia è arrivato un Canadair della protezione civile nazionale. Altri tre elicotteri regionali hanno operato sull'altro incendio scoppiato stamani a Marina di Campo, sull'Isola d'Elba.

Un elicottero è in azione anche sul Monte Serra.

Nel pomeriggio la situazione si è aggravata ulteriormente con altri roghi di sterpaglie e vegetazione varia a Fonteblanda, in provincia di Grosseto, a Rapolano Terme nel senese, a Cascina sulla strada provinciale 31 per Cucigliana Lorenzana, a Firenze in via San Biagio a Petriolo, a Prato in via Traversa il crocifisso, nell'aretino a Palazzo del Pero, a Borgo Lisci vicino a Volterra, a Cucigliana (Fauglia), a Montale in via Croce di Vizzano, a Scandicci in via Croce di Rinaldi/via delle Fonti, a Rosignano Marittimo in località Pian di Lupo, a Casole d'Elsa sulla strada provinciale 50.

Il presidente della Regione Enrico Rossi sta seguendo di persona l'evolversi della situazione dalla sala operativa della protezione civile regionale. Rossi è in contatto con la protezione civile nazionale e con il suo direttore Fabrizio Curcio. L'intero sistema è al lavoro per riportare la situazione alla normalità.



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità