Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°24° 
Domani 17°27° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 23 agosto 2019

Attualità venerdì 29 dicembre 2017 ore 17:00

Due toscani tra i fornelli di MasterChef

Jose e Denise

Jose e Denise sono fra i 20 concorrenti del talent show culinario più famoso del mondo, MasterChef 7 e si sfideranno all'ultimo piatto



FIRENZE — Due toscani approdano trai fornelli di MasterChef 7. Sono Jose, 28 anni, da Massarosa in provincia di Lucca, e Denise, 35 anni, da Calci in provincia di Pisa. 

Tutti e due gli aspiranti chef sono riusciti ad accaparrarsi l'ambito grembiule bianco grazie ai loro piatti che hanno stupito i giudici, che quest'anno sono gli intramontabili Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonio Cannavacciuolo e la new entry Antonia Klugmann che partecipa al posto di Carlo Cracco.

Jose arriva da Piano di Mommio, piccola frazione di Massarosa, è nato in India nel 1989 e ha studiato musica al Liceo Artistico di Lucca. Adesso lavora come pianista jazz.

La cucina rappresenta per lui è una passione: "La passione per la cucina nasce dalla necessità di mangiare cose buone e di creare qualcosa di buono per chiunque voglia assaggiare i miei piatti. Ho sempre amato il buon cibo, ma con gli anni e grazie ai programmi Tv".

Il piatto di battaglia di Jose sono gli spaghetti alla carbonara, quello preferito invece sono le lasagne della mamma.

Denise che abita a Calci fa la clinical risk manager. Appassionata di cucina da quando era una bambina e cucinava pasta con olio e formaggio. "La mia è una cucina semplice e pura e si basa sul rispetto delle materie prime. Mi piace osservare tutto e non replicare mai la stessa cosa, in ogni piatto ci metto sempre del mio", ha detto Denise. Le sue ricette ricalcano quelle della tradizione, come le hanno insegnato la mamma e la nonna.

Il suo piatto forte sono i paccheri ripieni di baccalà mantecato su crema morbida di ceci e scaglie di baccalà croccante. Il piatto a cui è più affezionata è il cinghiale in dolce forte.

Ha deciso di partecipare a MasterChef perché sogna “di aprire un ristorante gourmet in un bosco, con pochi tavoli e sale separate, che rispecchi la mia idea di cucina basata sulla sostenibilità, sulla natura e sulla filosofia zero sprechi”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità