Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi -3°10° 
Domani -6°8° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 10 dicembre 2018

Attualità venerdì 30 marzo 2018 ore 16:45

Giovani novellieri sulle orme di Boccaccio

Sesta edizione per il concorso letterario Boccaccio Giovani rivolto agli studenti delle superiori. In giuria gli scrittori Marco Vichi e Paolo Rumiz



FIRENZE — C'è chi ha detto che se Boccaccio fosse vissuto nella nostra epoca anziché nel Trecento sarebbe stato un regista cinematografico oltre che uno scrittore per il suo stile e il suo linguaggio vivaci e coinvolgenti. E' proprio sulle tracce di questo stile che ai ragazzi delle scuole superiori il concorso nazionale 'Boccaccio Giovani', presentato in Consiglio regionale a Firenze, è chiesto di comporre le loro novelle. A promuovere il concorso è l'associazione letteraria Giovanni Boccaccio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con il patrocinio del Comune di Certaldo, del Comune di Firenze e dell’Unione dei comuni del circondario Empolese Valdelsa.

Nello specifico, destinatari del concorso sono gli studenti delle scuole secondarie di secondo e terzo grado del terzo e del quarto anno. Tema centrale, quest’anno, è il viaggio "dalla vita e dalle opere di Boccaccio ai tempi nostri”. Tempo massimo per partecipare inviando gli elaborati, il 22 aprile 2018. Il bando con le regole è consultabile sul sito internet www.premioletterarioboccaccio.it. Premiazione il 5 giugno 2018 alle 15 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze.  In giuria, per valutare le opere inviate Anna Antonini della Scuola Normale di Pisa, Federigo Bambi dell'Università degli studi di Firenze, Mariangela Molinari dell'assessorato all’Educazione a riposo, Giovanni Pedrini già al Provveditorato agli studi e dallo scrittore Marco VichiPaolo Rumiz, vincitore del Premio Boccaccio 2017 sezione giornalismo, sarà il padrino della sesta edizione. A presiedere la giuria, Giovanna Frosini dell’Università per stranieri di Siena e dell’Ente nazionale GiovanniBoccaccio,

Questi i premi del concorso: per le prime tre opere classificate rispettivamente 300, 200 e 100 euro e l’iscrizione online a un corso di scrittura creativa presso il laboratorio “Lalineascritta” di Antonella Cilento. Saranno inoltre messi a disposizione libri e biglietti per spettacoli teatrali, per concerti e per eventi in Toscana e in tutta Italia.

L'edizione 2018 del premio è stata presentata in palazzo del Pegaso a Firenze dal presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, dalla presidente dell'associazione letteraria Giovanni Boccaccio Simona Dei e da Giacomo Cucini, sindaco del Comune di Certaldo.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Cronaca

Cronaca

Cronaca