Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°20° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 25 agosto 2019

Attualità venerdì 24 novembre 2017 ore 16:05

Giro di boa per la giunta di Enrico Rossi

A metà mandato il presidente della Toscana ha stilato il bilancio. "Cento milioni all'anno in sicurezza idrogeologica e stretta contro il lavoro nero"



FIRENZE — Sono quindici i capisaldi dell'azione di governo della giunta regionale guidata da Enrico Rossi che a due anni e mezzo dall'inizio del mandato ha stilato il bilancio, riassunto in una speciale sezione del sito istituzionale della Regione Toscana “A metà dell'opera”, strutturata come un lavoro in continua evoluzione. Ambiente, sanità, diritti, fondi europei, al giro di boa, il presidente Rossi ha focalizzato l'attenzione sui cento milioni che la Regione investe ogni anno nella sicurezza idrogeologica, sull'avvio del raddoppio della ferrovia tra Pistoia e Lucca e sullo sviluppo dei porti da Piombino alla Darsena Europa fino al contrasto sempre più serrato al lavoro abusivo con il progetto Lavoro Sicuro, "grazie al quale abbiamo dimostrato che anche dove sembrava impossibile lo Stato è presente, cambiando le condizioni di sicurezza e di lavoro per migliaia di persone". 

"Per cosa siamo maggiormente orgogliosi? - ha aggiunto Rossi - Direi per ciò che siamo riusciti a fare in fatto di tutela del territorio, per l'ambiente, i trasporti e il lavoro".

Tra le azioni sottolineate da Rossi, anche l'obiettivo raggiunto del 95 per cento di puntualità dei treni e l'attuazione della riforma Delrio con il riordino delle competenze dell'ente. Tra le priorità per il futuro, ha detto Rossi, c'è l'azzeramento della popolazione esposta alle Pm10 con il nuovo piano per la qualità dell'aria e l'autosufficienza energetica della Toscana entro il 2050 con il progetto Toscana Green.

Sul fronte del lavoro, a margine del bilancio di metà mandato, Rossi ha anche annunciato la firma di un addendum al protocollo d'intesa per l'attuazione del Programma Galileo che aumenta di 60 unità i dipendenti a tempo indeterminato nel gruppo Bhge entro il 2022.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità