comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:55 METEO:FIRENZE12°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 ottobre 2020
corriere tv
Conte firma il nuovo dpcm: bar e locali chiusi dalle 18

Attualità venerdì 24 luglio 2020 ore 13:59

Mare di Toscana, gli 8 punti più inquinati

Torna il monitoraggio di Goletta Verde: su 20 punti 8 sono fortemente inquinati. Mle la conurbazione apuano-versiliese e alcuni punti dell’Elba



FIRENZE — Dei 20 punti campionati sulla costa, 8 risultano oltre i limiti di legge. Di questi, 6 sono stati giudicati “fortemente inquinati” e 2 “inquinati”. Nel mirino ci sono sempre canali e foci, i principali veicoli con cui l’inquinamento microbiologico, causato da cattiva depurazione o scarichi illegali, arriva in mare.

È questa in sintesi una fotografia scattata lungo le coste della Toscana da un team di tecnici e volontari di Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio ed all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane.

I parametri indagati sono microbiologici (Enterococchi intestinali, Escherichia coli) e vengono considerati come “inquinati” i campioni in cui almeno uno dei due parametri supera il valore limite previsto dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia e “fortemente inquinati” quelli in cui i limiti vengono superati per più del doppio del valore normativo.

In Toscana sono stati quattro i punti monitorati in provincia di Massa Carrara. È risultato “inquinato” il punto sulla foce del torrente Carrione a Marina di Carrara. Sono stati invece giudicati “fortemente inquinati” gli altri tre punti indagati in provincia: la foce sul torrente Lavello, in località Partaccia a Massa; la foce sul fiume Brugiano, tra Partaccia e Ronchi, sempre a Massa e la foce sul fiume Versilia in località Cinquale nel comune di Montignoso.

Due i punti analizzati in Versilia (Lucca), entrambi risultati “fortemente inquinati”: sono le foci sul fosso Motrone a Marina di Pietrasanta e sul fosso dell'Abate a Lido Camaiore.

In provincia di Pisa entro i limiti di legge l’unico punto monitorato, alla foce dell'Arno, a Marina di Pisa.

Sette sono stati i punti analizzati in provincia di Livorno. È stato giudicato “fortemente inquinato” il punto sulla spiaggia del Moletto del Pesce a Marciana Marina, mentre risulta “inquinato” il punto sulla foce tra il Fosso di Mola e il Fossone Centrale a Capoliveri. Entro i limiti gli altri 5 punti analizzati della provincia: si tratta della foce del canale scolmatore tra i territori comunali di Livorno e Pisa; della foce-scarico di via Salivoli a Marina di Salivoli, nel comune di Piombino; della foce del Cecina, a Marina di Cecina; del Fosso della Madonnina, in località Punta della Rena a Portoferraio e di un punto sulla spiaggia nei pressi della foce del Fosso Galea/La Pila a Campo dell'Elba.

Sei sono infine i punti monitorati da Goletta Verde in provincia di Grosseto, tutti risultati entro i limiti di legge. Si trovano sulla foce del fiume Gora a Follonica; sulla foce del canale di San Rocco a Marina di Grosseto; sulla foce dell'Osa, in località Fonteblanda a Orbetello; sulla foce dell'Albegna, in località Bocche di Albegna, sempre nel Comune di Orbetello; sulla spiaggia di fronte al canale, tra Poggio Pertuso e Cala Galera a Monte Argentario e sulla foce del fosso Tagliata Etrusca, sempre a Orbetello.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca