Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 12°15° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità venerdì 03 marzo 2017 ore 12:30

"L'ampliamento del Vespucci non si farà"

M5S all'attacco sulla valutazione di impatto ambientale per realizzare la nuova pista. Il deputato Bonafede: "Troppi vincoli, opera irrealizzabile"



FIRENZE — Il Movimento 5 Stelle serra i ranghi e schiera i vertici nazionali e locali per dire che l'ampliamento dello scalo aeroportuale di Firenze è irrealizzabile. A dirlo, insieme al deputato M5S Alfonso Bonafede, al consigliere regionale Giacomo Giannarelli e alla consigliera comunale di Firenze Silvia Noferi, anche dei tecnici: Fabio Zita, ex membro della commissione di VIA nazionale e Luciano Battistini, generale dell'aeronautica militare. 

La ragione dell'impossibilità di realizzazione dell'opera di ampliamento dello scalo, dicono i pentastellati, sta nelle 146 prescrizioni contenute nel parere della commissione ministeriale che a dicembre ha dato parere favorevole alla valutazione di impatto ambientale per la realizzazione della nuova pista del 'Vespucci'. Prescrizioni che riguardano sia la sicurezza delle case e delle aziende che sorgono attorno allo scalo fiorentino sia la sicurezza idrogeologica della zona, oltre alle questioni connesse alle terre di scavo. 

"Si tratta di criticità che il Movimento Cinque Stelle aveva sempre denunciato - spiega Bonafede - è incredibile che questa valutazione di impatto ambientale no0n abbi aancora l'ufficailità perchjé i ministri competenti Franceschini e Galletti non vogliono rimanere con il cerino in mano e non le firmano: noi chiediamo loro che si prendano la responsabilità delle scelte che vogliono portare avanti in modo che i cittadini siano messi nelle condizioni di sapere e di valutare". 

Per i Cinque Stelle, l'aeroporto strategico a livello toscano resta quello di Pisa: "A Firenze l'aeroporto c'è già, casomai va adeguato e collegato bene a quello di Pisa, ma l'ampliamento non si può fare, ha detto il consigliere regionale Giannarelli. Per la consigliera comunale fiorentina Silvia Noferi, c'è un altro problema che si unisce a quello dell'aeroporto ed è quello del nuovo stadio di Firenze, il cui progetto "ancora non sappiamo se sia compatibile, vista la vicinanza, con il nuovo aeroporto". 

Intanto il ministero dell'Ambiente proprio oggi ha battuto un colpo, spiegando ad allungare i tempi della realizzazione della nuova pista, più lunga, dell'aeroporto di Firenze sono tre richieste di Enac, l'ente nazionale per l'aviazione civile, che riguardano la valutazione del rischio aeroportuale, quello di birdstrike e i compiti dell'Osservatorio ambientale. Le verifiche, garantisce il ministero, finiranno a breve e si potrà procedere in questo modo alla definitiva firma del decreto per il via libera alla nuova pista. 

SERVIZIO - AEROPORTO, SI ALLUNGANO I TEMPI PER LA NUOVA PISTA E IL M5S VA ALL'ATTACCO


Tag

Assenteisti a Catania: il badge timbrato da ragazzini ripresi in video, 48 indagati

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca