Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°23° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 21 agosto 2019

Attualità mercoledì 13 dicembre 2017 ore 15:28

In ottomila a scuola di diritti umani

Servizio di Dario Pagli

Pacifica invasione al Mandela Forum di Firenze per il ventunesimo Meeting dei diritti umani. Musica, coreografie e storie in un clima da concerto rock



FIRENZE — Una tribuna accesa di migliaia di luci, applausi, mani alzate e cori come a un concerto rock solo che tra fari e musica a tutto volume sono andate in scena le idee per un mondo migliore degli ottomila giovani che hanno partecipato al ventunesimo Meeting dei diriti Umani della Regione Toscana. Un Mandela Forum pieno di ragazzi arrivati dalle scuole di tutta la Toscana, per tanti una levataccia ma irrinunciabile per e riflettere insieme su un mondo in cui come recita il titolo dell'evento si è 'Diversamente uguali' ma in cui ancora l'1 per cento della popolazione è ricco quanto il restante 99, 1 miliardo e mezzo di persone vive in povertà, si alzano muri e imperversano piaghe come violenza e cyberbullismo. La risposta? E' tutta nella Costituzione ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi dal palco.

"Tenetevi cara questa Costituzione e impegnatevi a ad attuarla ogni giorno. Se vi impegnerete a garantire la dignità dell'altro, farete sì che la Costituzione si realizzi. Ne avete la forza e l'intelligenza. Forza ragazzi, che tocca a voi", ha detto Rossi ai ragazzi. 

E dalla lettura di cinque articoli della Costituzione ha preso il via la giornata in cui si sono alternate le tante performance dei ragazzi delle scuole che tra musica e coreografie hanno spiegato come si abbattono stereotipi e si fanno vincere i diritti. Il tutto insieme alle storie di chi ha subito violenze, bullismo e di chi ha rischiato la vita per scappare da guerre e miseria come Azzurra, vincitrice del concorso 'Diari multimediali migranti'. Sul palco del Mandela è salito anche Lelio Bonaccorso, fumettista di Messina appena tornato da una missione di salvataggio a bordo della nave 'Aquarius'. 

Tanta musica a intervallare gli interventi, come quella di Diana Winter e di Francesco Guasti che hanno rispettivamente aperto e chiuso l'evento fiorentino. E alla fine premiazione dei video realizzati dai ragazzi sui temi di uguaglianza e disuguaglianza con l'augurio  rivolto dal presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani a tutti i ragazzi perché possano vivere e costruire un mondo migliore. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità