Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 09 dicembre 2019

Attualità sabato 28 maggio 2016 ore 17:00

L'oscuro rapporto tra Sla e mondo del calcio

​Che rapporto tra Sla e calcio? Questo il titolo della tavola rotonda, organizzata da Regione e museo Fiorentina in Sala Pegaso



FIRENZE — Come mai il numero dei malati di SLA nel calcio italiano è di 7-8 volte superiore alla media mondiale? Perché la Sclerosi Laterale Amiotrofica, nota anche come morbo di LouGehrig viene sempre più spesso chiamata “il morbo del pallone”?

Ne hanno discusso, assieme all'assessore a sport, diritto alla salute e sociale Stefania Saccardi, il giornalista di Avvenire Massimiliano Castellani, autore fra gli altri del libro "Sla il male oscuro del pallone", Chantal Borgonovo, moglie di Stefano, deceduto nel 2013 dopo molti anni di malattia, Nicola Vanacore, ricercatore dell'Istituto Superiore della Sanità,il presidente del Museo Fiorentina Andrea Claudio Galluzzo Cristiana Segato figlia di Armando e responsabile Pubbliche Relazioni del Museo.

"La Regione Toscana pensa a dare la maggiore assistenza possibile alle persone malate di SLA. Siamo state tra le prime Regioni ad attivarsi in questo campo. Restano, certo, fondamentali la prevenzione e lo sviluppo della ricerca: un'ottima opportunità per sottolinearlo è stata l'occasione di stamani in cui si è riflettuto sui collegamenti tra SLA e sport". Queste le parole dell'assessore Saccardi a margine dell'iniziativa

CHANTAL BORGONOVO SU RAPPORTO FRA SLA E CALCIO - dichiarazione
STEFANIA SACCARDI SU RAPPORTO FRA SLA E CALCIO - dichiarazione


Tag

Segre e Mattarella alla Prima della Scala di Milano

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca