Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10°20° 
Domani 10°18° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 16 ottobre 2019

Cronaca mercoledì 25 maggio 2016 ore 09:55

Voragine, mezza Firenze senz'acqua

Rubinetti asciutti nell'Oltrarno, in parte del centro storico e a Campo di Marte. I residenti di due palazzi sul lungarno Torrigiani invitati a uscire



FIRENZE — La decisione di far allontanare gli abitanti da due edifici che si aprono sul lungarno è stata presa in via precauzionale,  al fine di effettuare con maggiore efficacia i controlli sulla stabilità degli immobili. Al momento non risulta che nelle cantine si siano verificate infiltrazioni d'acqua.

In tutta la città si stanno verificando disagi e problemi per l'approvvisionamento idrico. Le reti che servono l'Oltrarno e Campo di Marte sono state chiuse ma la pressione dell'acqua è stata abbassata in tutti i quartieri. Mancanza d'acqua e pressione abbassata anche in alcuni Comuni della Piana. 

Publiacqua ha posizionato tre autobotti all'angolo fra Ponte alle Grazie e lungarno Torrigiani e all'angolo fra via Sardi e Costa dei Magnoli.

Autobotti sono state inviate anche nelle scuole. Il sindaco Dario Nardella ha spiegato che oggi nelle mense scolastiche saranno serviti pasti a secco confezionati in appositi cestini e non cibi cucinati con acqua del rubinetto. 

Consumo di acqua ridotto al minimo anche nell'ospedale di Careggi dove è stata attivata l'unità di crisi per la gestione della carenza idrica.

Sempre per la mancanza dell'acqua sono rimasti chiusi al pubblico i musei di Palazzo Pitti.

L'Università di Firenze ha installato sulla sponda opposta dell'Arno, sul lungarno Generale Diaza, un radar per tenere sotto controllo la stabilità della spalletta. La stessa tecnologia utilizzata per la Costa Concordia naufragata all'isola del Giglio.

VIDEO - VORAGINE LUNGARNO TORRIGIANI FIRENZE


Tag

Zingaretti: "Da manovra pacchetto risorse per Italia più giusta"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca