Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°26° 
Domani 14°24° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 16 settembre 2019

Attualità martedì 26 giugno 2018 ore 18:28

Quasi 4 miliardi per le infrastrutture in Toscana

Anche il neosottosegretario alle infrastrutture Dell'Orco al seminario della Regione sulla mobilità. Ceccarelli: "Il sottoattraversamento AV va fatto"



FIRENZE — Cura del ferro, tpl e integrazione dei trasporti al centro della giornata organizzata dalla Regione Toscana al teatro della Compagnia a Firenze per fare il punto sul priim, il piano regionale integrato delle infrastrutture e mobilità che per tra 2014 e 2020 ha assegnato oltre 3 miliardi e 850 milioni di euro. Tra le principali opere in Toscana i lavori per le terze corsie dell’autostrada A1, il raddoppio della ferrovia Pistoia-Lucca. 

E poi il nodo dell’alta velocità ferroviaria a Firenze, questione sottoposta anche al neosottosegretario alle infrastrutture Michele Dell'Orco, con il sottoattraversamento che per l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli va fatto, lasciando i treni regionali in superficie separandoli da quelli dell’alta velocità. A RFI, Ceccarelli ha chiesto di elaborare una soluzione che permetta di differenziare i treni dell'alta velocità e quelli regionali già nel Valdarno, prima di arrivare a Firenze. 

E mentre si attende il parere della commissione ministeriale sulla partenza programmata il 30 giugno della linea 3 della tramvia fiorentina per il trasporto pubblico su gomma, con il contratto ponte stipulato in attesa dell’esito del contenzioso nella gara per affidare il servizio a un solo gestore, prosegue il rinnovo del parco bus con 400 mezzi e arriva l'adeguamento dei costi dei biglietti, in aumento quelli urbani ma con la previsione di abbonamenti a prezzo agevolato. 

Sul tavolo anche il monitoraggio della puntualità dei 100 treni più frequentati e la mobilità ciclabile a cui dal 2017 sono stati destinati 2 milioni e 810mila euro. Perché infrastrutture efficienti, dati Irpet alla mano, sono anche un volano di crescita, con un impatto stimato sull’occupazione corrispondente a una media annua di 10mila unità di lavoro.



Tag

Papa Francesco: "Non dobbiamo pensare che i cattivi siano sempre gli altri"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca