FIRENZE
Oggi 14°21° 
Domani 14°17° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 31 maggio 2016

Attualità martedì 05 gennaio 2016 ore 17:45

Smog, a dicembre 303 sforamenti

Un mese da ricordare, o da scordare, per lo smog. Bilancio di Arpat sulla base dei dati delle centraline di monitoraggio. Superamenti anche nel 2016

FIRENZE — Nelle 32 centraline della rete regionale di monitoraggio della qualità dell'aria in Toscana attive per la misurazione del PM10 nel mese di dicembre si sono registrati 303 superamenti del limite di 50 µg/m3, che hanno interessato 24 centraline, sia quelle di fondo che quelle di traffico. In alcuni casi i superamenti ci sono stati quasi tutti i giorni.

Riguardo al Pm10, i 303 superamenti hanno interessato 24 centraline sia di fondo sia di traffico, in alcuni casi con superamenti quasi tutti i giorni. 

Anche la media mensile ha raggiunto "livelli notevoli, superando di gran lunga il limite medio previsto per l'intero anno in 18 centraline". 

Il numero massimo di 35 superamenti annui del limite giornaliero superato in 5 stazioni - Pt-Montale e Po-Roma nella zona Prato Pistoia, Lu-Capannori, Lu-Micheletto e Pi-Santa Croce-Coop, nella zona Valdarno Pisano e Piana Lucchese -, con un "netto peggioramento" rispetto al 2014: fu superato solo nella stazione Lu-Capannori. 

Per il Pm2,5 la situazione a dicembre "non è affatto migliore, anzi se possibile i dati sono ancora più significativi. In 10 centraline la media mensile è stata superiore al limite annuale, e in 4 per più del doppio. In alcune centraline registrati anche valori pari a quattro volte il limite medio annuo". Almeno dal 2010 la media annua del Pm2,5 "era stata largamente sotto il limite". Ancora, nei primi due giorni del 2016 i valori hanno continuato a essere "piuttosto elevati", per poi ridursi in relazione alle mutate condizioni meteorologiche.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità