Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 12 novembre 2019

Attualità domenica 21 luglio 2019 ore 08:55

Striscione Forza Nuova, l'indignazione di Rossi

Lo striscione di Forza Nuova

Forza Nuova ha appeso lo striscione contro lo stanziamento di 4 milioni davanti la Regione. Rossi: "I fascisti di FN seminano odio e falsità"



FIRENZE — "Per gli immigrati 4 milioni di euro, per voi 4 milioni di accidenti". Questa la scritta apparsa davanti alla sede della Regione Toscana di Novoli, esposta dal movimento di estrema destra Forza Nuova. La critica è nei confronti del recente stanziamento della Regione  a favore dell'accoglienza degli immigrati da parte dell'ente.

"Ci chiediamo - prosegue - quante famiglie toscane si sarebbero potute aiutare con quei soldi, anziché destinati ad aiutare sedicenti profughi che, come è ampiamente dimostrato, non scappano da nessuna guerra in corso".

Subito il presidente della Regione Toscana, attraverso un post su Facebook, ha risposto alle critiche: "I fascisti di Forza Nuova hanno esposto i loro vergognosi striscioni davanti alla sede della Regione Toscana, dicendo falsità e seminando odio e razzismo, come nel loro costume e nella loro aberrante ideologia".

"Vale solo la pena di ricordare che i fondatori di FN sono Roberto Fiore, condannato per il reato di associazione sovversiva e banda armata, e Massimo Morsello, membro dei NAR e anch'egli condannato per gli stessi reati - aggiunge il governatore -. Questi pericolosi fascisti, eredi diretti dei terroristi neri, ora dichiarano che Salvini cavalca i loro temi e fanno la guardia del corpo ai suoi comizi. Infatti, i contenuti degli striscioni contro la legge della Toscana che protegge le persone più povere e bisognose, senza distinzioni di razza, di provenienza e di status, sono gli stessi che la propaganda salviniana contro i migranti propala quotidianamente".



Tag

Maltempo, fiumi di fango per le strade di Matera

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità