Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 09 dicembre 2019

Attualità lunedì 09 settembre 2019 ore 12:31

Torna Didacta, voce del verbo innovare

Tra un mese prenderà il via la terza edizione della più grande fiera italiana sul mondo della scuola. Quest'anno sarà dedicata a Leonardo da Vinci



FIRENZE — Conto alla rovescia per Didacta Italia. Tra un mese esatto, mercoledì 9 ottobre, prenderà il via la terza edizione della più grande manifestazione italiana dedicata al mondo della scuola.

Saranno tre giorni intensi, fino a venerdì 11 ottobre, nei quali dalle 9 alle 18.30, sarà possibile partecipare a convegni, seminari ed attività in quello che, con il claim "Voce del verbo innovare", si prospetta un'edizione ricca e "futuristica". Quest'anno Didacta sarà dedicata a Leonardo da Vinci ed avrà proprio come elemento cardine l'innovazione.

Didacta Italia è inserita dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca tra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti.

Il programma della Regione Toscana, realizzato in collaborazione con l'Ufficio scolastico regionale per la Toscana, si articolerà in numerosi seminari ed eventi dove l'eccellenza della scuola toscana sarà protagonista.

Negli stand della Regione "La Toscana fa scuola", si alterneranno le esperienze più significative delle scuole toscane e gli studenti, che saranno i veri protagonisti , si metteranno all'opera facendo vedere cosa realizzano ed imparano. Tra le varie attività spazio ad esempi di robotica, arte, moda e cucina.

"Anche quest'anno la Regione sarà presente all'evento nella convinzione che si tratta di un appuntamento di straordinaria importanza per la scuola toscana ed italiana", afferma l'assessore ad Istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco. "La scuola è un luogo di crescita decisivo e investire nella scuola, nell'istruzione e nella formazione, è quanto di meglio una collettività può fare per il proprio futuro. Per questo invito dirigenti scolastici e ai docenti delle scuole toscane a partecipare, perché abbiamo l'ambizione di credere che la qualità della scuola toscana possa crescere ancora, raggiungendo livelli di innovazione ancora più alti. Il consiglio quindi è quello di iscriversi subito, perché l'esperienza delle scorse edizioni insegna che le prenotazioni arrivano numero se da tutta Italia e i posti disponibili si esauriscono in breve tempo".



Tag

Segre e Mattarella alla Prima della Scala di Milano

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità