Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°16° 
Domani 15°22° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 21 ottobre 2019

Politica lunedì 12 giugno 2017 ore 18:28

Toscana divisa a sinistra e il centrodestra cresce

Alle comunali le divisioni nel centrosinistra hanno portato il ballottaggio a Pistoia, Carrrara e a Lucca, la città dove Casa Pound è all'8 per cento



FIRENZE — Tendenza ballottaggio anche in Toscana dopo il primo turno di voto delle amministrative 2017. L’affluenza alle urne è scesa dal 61 al 56,7 per cento, un brutto segnale di disaffezione da parte dei cittadini soprattutto considerando che stiamo parlando di elezioni comunali, tradizionalmente le più partecipate.

I Comuni al voto erano 33 di cui solo sei con più di 15mila abitanti. Di questi, sindaci riconfermati soltanto in tre casi, tutti del centrosinistra: Marco Mazzanti a Quarrata, Cristiano Benucci a Reggello, Alessandro Del Dotto a Camaiore, in quest'ultimo caso con tanto di ricorso già annunciato da parte dell’avversario del centrodestra Giampaolo Bertola per un problema nello scrutinio in una sezione.

Ballottaggio invece nei due capoluoghi Lucca e Pistoia dove i sindaci uscenti del centrosinistra non ce l’hanno fatta al primo turno soprattutto per i dissidi e le divisioni interne ai loro partiti di riferimento. Alla fine sono scesi in campo un numero esorbitante di candidati sindaco (8 a Lucca e 9 a Pistoia) e di liste e il secondo turno è diventato inevitabile.

E così a Pistoia Samuele Bertinelli, 37,4 per cento delle preferenze contro il 59 per cento conquistato al primo turno nel 2012, dovrà vedersela con Alessandro Tomasi, il candidato del centrodestra arrivato al 27 per cento che ha già incassato l'appoggio di Alessandro Sabella, consigliere comunale uscente di Forza Italia, 5 per cento dei voti al primo turno. Strategico per Bertinelli diventa così l'ex Pd Roberto Bartoli, 11 per cento dei voti con il sostegno di una lista civica.

A Lucca il primo cittadino uscente di centrosnistra Alessandro Tambellini è arrivato al 37,4 per cento dei voti e dovrà sfidare il candidato del centrodestra Remo Santini, distaccato di appena tre punti. Anche in questo caso eventuali apparentamenti o appoggi esterni potrebbero fare la differenza, soprattutto a destra dove il candidato di Casa Pound Fabio Barsanti ha conquistato il 7,9 per cento.

E il Movimento Cinque Stelle? L’unico candidato sindaco pentastellato passato al secondo turno in Toscana è a Carrara: si chiama  Francesco De Pasquale, ha ottenuto il 27 per cento dei consensi e se la vedrà con il candidato del Pd Andrea Zanetti fermo al 25. A Pistoia invece il candidato M5S Nicola Maglione ha ottenuto l'8,9 per cento mentre a Lucca Massimiliano Bindocci è arrivato al 7,6.

Per quanto riguarda gli altri Comuni è diventato un caso nazionale Rignano sull’Arno, il paese natale di Matteo Renzi, dove il sindaco uscente Daniele Lorenzini, sostenuto da una lista civica dopo la rottura di due mesi fa con il padre del segretario del Pd, Tiziano, e quindi con il Pd, ha stravinto con il 48 per cento dei voti sulla candidata dem Eva Uccella. 

Il centrosinistra in Toscana ha perso anche altri Comuni di rilievo come Forte dei Marmi e Serravalle Pistoiese.

"Quando ci si divide si è sempre più deboli - ha commentato il vicesegretario del Pd Toscana Antonio Mazzeo - ma ciò nonostante il Partito Democratico è e resta ancora oggi la principale forza politica della Toscana. Credo però che oggi più che mai debba essere chiaro a tutti quello che c'è in gioco nelle prossime due settimane: chi ha a cuore il centrosinistra non può restare indifferente di fronte al rischio che a governare le nostre città possano essere le destre e persino forze eversive come Casa Pound".

Molto più soddisfatto il coordinatore di Forza Italia Stefano Mugnai: “Avanza l’onda lunga del centrodestra con Forza Italia protagonista - ha scritto Mugnai in una nota - Siamo passati da tre a nove Comuni governati da noi in Toscana, più i ballottaggi”.

Il coordinatore dell'esecutivo nazionale di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli è esultante: "Fratelli d'Italia ottiene un consenso eccezionale, avanza in tutta la Regione e spinge il centrodestra alle vittorie - dichiara Donzelli in un comunicato - Complimenti ai nostri dirigenti Diego Petrucci, eletto sindaco ad Abetone-Cutigliano, ad Alessandro Tomasi che va al ballottaggio a Pistoia, a Diego Petrucci, eletto nella montagna Pistoiese. Siamo convinti che i ballottaggi diranno in maniera ancora più forte che la Toscana ha voglia di cambiare".



Tag

Italia Viva, Renzi: «Non faremo l'alleanza con M5S»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca