Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°19° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 19 luglio 2019

Cronaca giovedì 08 giugno 2017 ore 13:00

Tratta migranti, complice toscana ai domiciliari

La donna, 55 anni, sposata con il capo dell'organizzazione, avrebbe svolto solo ruoli di supporto all'interno dell'organizzazione criminale



FIRENZE — Il giudice per le indagini preliminari ha disposto gli arresti domicliari per una donna fiorentina di 55 anni, S.S. le sue iniziali, fermata nei giorni scorsi perchè ritenuta complice di una banda di tunisini che organizzava viaggi in gommone dalla Tunisia alla Sicilia per profughi irregolari, al costo di tremila euro a passaggio. L'organizzazione è stata sgominata nei giorni scorsi dalla Guardia di finanza di Palermo nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla locale procura.

La donna è legata sentimentalmente al capo della banda, Jabranne Ben Chelik, tunisino, 28 anni, in carcere per droga, e non avrebbe mai ricoperto ruoli organizzativi o di programmazione ma solo di supporto all'attività dei malviventi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità