Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 6° 
Domani -0°4° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 13 dicembre 2018

Attualità venerdì 20 luglio 2018 ore 16:32

Una cantina vinicola nella ex cava Cariola

SERVIZIO - INVESTIMENTI IN TOSCANA: UNA CANTINA VINICOLA IN UNA EX CAVA DI INERTI

Firmato in Regione l'accordo per la riqualificazione della cava dismessa. Un investimento da 15 milioni di euro a Castagneto Carducci



FIRENZE — Un progetto di investimento vitivinicolo e per una nuova cantina del valore di circa 15 milioni di euro riqualificando l'ex cava di arenaria di Cariola, dismessa da oltre trenta anni, nel comune di Castagneto Carducci in provincia di Livorno. E' questo l'oggetto del protocollo d'intesa che Regione Toscana, Comune e Società agricola Dievole Spa hanno firmato oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze. Sono intervenuti il presidente della Regione Enrico Rossi, l'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo, il sindaco Sandra Scarpellini e il general manager di Dievole spa Stefano Capurso. Alla cerimonia ha partecipato anche l'ingegner Alejandro Bulgheroni, imprenditore e principale azionista del gruppo.

"A questo progetto la Regione ha dato il proprio assenso – ha spiegato Rossi - perché permette di coniugare la realizzazione di un investimento rilevante con il recupero di un'area dismessa e degradata. L'azienda in questione è molto attiva anche in altre aree della Toscana e rappresenta uno dei più importanti gruppi vitivinicoli a livello mondiale". "La Regione – ha proseguito - grazie alla struttura Invest in Tuscany assiste gli investitori, sia nella fase di promozione che di insediamento, con un servizio dedicato proprio per favorire nuovi investimenti o l'espansione di imprese esistenti, anche attraverso l'attivazione di forme di partnership tra imprese multinazionali, grandi imprese e il tessuto delle Pmi". "Per noi - ha concluso - è fondamentale affiancare le imprese del settore vitivinicolo, uno d ei punti di forza dell'agricoltura toscana, su cui è necessario continuare ad investire con logiche di filiera coniugando valori, modernità e rispetto del paesaggio".

L'ufficio, che trova casa presso la presidenza della Regione, è stato costituito nel 2010 ed ulteriormente rafforzato nel 2016. Una ricetta in fondo semplice ma efficace, per dare risposte veloci, risolvere problemi e diventare punto di riferimento credidibile a disposizione di chi già in Toscana c'è e vuole crescere e di chi in Toscana vuole venire, atiutando gli uni e gli altri a "farsi strada nella ragnatela a volte complicata della burocrazia". Con ottimi risultati, visto che la Toscana tra il 2012 e il 2016 è stata la terza regione in Italia per investimenti diretti esteri.

Il progetto e l'intesa
La nuova cantina di Castagneto, progettata dallo studio Tori, sarà realizzata in un'area di 5.000 metri quadri all'interno dell'ex cava di Cariola, all'interno della Tenuta Le Colonne, proprietà della Dievole Spa, e sarà funzionale ad entrambe le tenute di Bolgheri, Tenuta Meraviglia (altra proprietà dell'azienda) e Tenuta Le Colonne, con un progetto edilizio, ambientale, produttivo fortemente rivolto al rispetto e alla sostenibilità dei valori ambientali e paesaggistici del contesto locale. Dal punto di vista paesaggistico la cava rappresenta la localizzazione meno invasiva tra quelle possibili, anche grazie ad un approccio progettuale che si integra profondamente con il contesto naturale.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità