Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11°24° 
Domani 10°22° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 20 settembre 2019

Cronaca venerdì 18 gennaio 2019 ore 10:25

Maxi evasione fiscale per otto milioni

Operazione della Guardia Finanza per reati tributari e bancarotta fraudolenta: due imprenditori arrestati e altri indagati a Firenze, Prato, Livorno



FIRENZE —

Arresti domiciliari per due imprenditori toscani per reati tributari e bancarotta fraudolenta per oltre 8 milioni di euro. Dalle prime luci dell'alba, la Guardia di Finanza del comando provinciale di Firenze sta dando esecuzione, nelle province di Firenze, Prato e Livorno e in Campania, a un'ordinanza del Tribunale di Firenze che prevede la misura cautelare degli arresti domiciliari.

A finire agli arresti domiciliari due imprenditori residenti nel fiorentino e nel pratese, indagati, insieme ad altri cinque, per bancarotta fallimentare fraudolenta, appropriazione indebita, occultamento e distruzione di documentazione contabile fiscale e auto riciclaggio.

Gli arresti arrivano dopo complesse indagini condotte dal gruppo della Guardia di Finanza Firenze nei confronti di 4 società cooperative toscane, 3 delle quali fallite, operanti nel settore del trasporto di merci su strada e di servizi logistici relativi alla distribuzione delle merci

Tali cooperative venivano inoltre utilizzate come “casseforti”, da cui prelevare continuamente denaro sotto forma di ingenti compensi del tutto ingiustificati o attraverso l’accensione di carte prepagate intestate a soggetti nulla tenenti compiacenti, per un totale di più di 3 milioni di euro.

Il meccanismo di frode consentiva il mantenimento di un elevato tenore di vita agli indagati, come dimostra, tra l’altro, il contemporaneo noleggio a nome delle società gestite, già in sofferenza, di due Porsche in uso esclusivo al principale soggetto indagato.

Parte dei proventi degli illeciti commessi sono stati poi dirottati anche all’estero, con la creazione ad hoc di società in Romania e nella Repubblica Domenicana.



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca