Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°21° 
Domani 18°24° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 23 agosto 2019

Politica sabato 19 maggio 2018 ore 18:25

Contratto Lega-M5S, gazebo presi d'assalto

Foto Facebook Jacopo Alberti

Alta affluenza ai banchini allestiti dalla Lega per il voto sul contratto di governo da proporre a Mattarella. In fila già durante il montaggio



FIRENZE — Anche i toscani hanno detto la loro sul contratto di Governo che il segretario nazionale della Lega Matteo Salvini e il capo politico del Movimento 5 Stelle hanno messo nero su bianco per poter procedere alla presentazione al Capo dello Stato Sergio Mattarella e quindi alla formazione del Governo 'giallo verde'. 

A Firenze, al banchino allestito dalla Lega in piazza Indipendenza, in tanti si sono presentati sin dal mattino per votare una delle due opzioni: 'Sì' o 'No'. Con i militanti e sostenitori del partito, si legge in una nota, sono stati molti i non iscritti che hanno voluto comunquedare il proprio giudizio sull'accordo di governo. La Lega Toscana, a fine giornata, ha parlato di "eccellente partecipazione" non solo nelle città più grandi ma anche in quelle di dimensioni più contenute.

Il consigliere regionale Jacopo Alberti ha confermato che alcuni si sono presentati ancor prima dell'inizio della consultazione:  "Siamo felici per questa grande affluenza, mentre stavamoancora montando il gazebo c'era già una fila di trenta persone - ha detto - La gente sta posando in pieno la linea del nostro segretario Matteo Salvini per cercare di fare questo governo del cambiamento, perché ritengono che l'unica possibilità sia formare un governo politico Lega-M5s, in alternativa a ungoverno tecnico imposto da Mattarella". 

I militati del Movimento 5 Stelle si sono espressi invece online sul contratto. 

Resta intanto da sciogliere ancora il nodo del nome da proporre per l'incarico di presidente del Consiglio che, ha detto il leader del M5S Luigi Di Maio, sarà sciolto "nelle prossime ore". Entro il fine settimana, insomma, anche questo aspetto, non irrilevante, dovrebbe essere chiarito.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca