Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 17 novembre 2018

Attualità venerdì 22 giugno 2018 ore 15:32

Tramvia, linea 2, cantieri a rischio stop

Le imprese in subappalto annunciano la sospensione dei lavori per "i gravi ritardi nei pagamenti". Il presidente di Tram spa: "Situazione drammatica"



FIRENZE — Altro che lavori a pieno ritmo per il rush finale: i cantieri della linea 2 della tramvia, quella che collegherà la stazione di Santa Maria Novella con l'aeroporto di Peretola, rischiano il blocco. Ad annunciare la sospensione dei lavori sono le ditte subappaltatrici "alla luce dei gravi ritardi nei pagamenti da parte di Grandi Lavori Fincosit spa". "Una situazione che ha riflessi pesantissimi sulle aziende e sulle maestranze e pone incertezze sul completamento dell'opera" si legge in una nota sottoscritta da Consorzio Stabile Gst, Calenzano Asfalti, Jacini srl, Ies Fratelli Massai e Varvarito Lavori.

"Fino ad oggi le subappaltatrici si sono fatte carico delle inefficienze e degli inadempimenti di terzi ma ora sono costrette necessariamente a sospendere i lavori, non risultando più oggettivamente sostenibile la prosecuzione degli stessi - si legge ancora nella nota - A questo punto si impone una profonda riflessione in quanti, a vario titolo, hanno responsabilità per quanto verificatosi, risultando coinvolta la realizzazione di una importante opera per la città di Firenze".

Anche il presidente di Tram spa, Fabrizio Bartaloni, ha confermato che "la situazione è seria, drammatica, critica".

"Abbiamo chiesto a Grandi Lavori Fincosit, esecutrice principale dei lavori sulla linea 2, di subentrarle nei pagamenti erogando direttamente i soldi alle ditte in subappalto - ha spiegato Bartaloni - Ci hanno dato l'autorizzazione per una prima tranche, adesso siamo da alcuni giorni in attesa della loro autorizzazione per una seconda tranche che però, al momento, non arriva. Cercheremo di promuovere un incontro con le banche e con il Comune, che è molto preoccupato. La situazione è già critica. Già pochi giorni di ritardo causano grossi problemi. Stiamo facendo tutto il possibile".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca