Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°16° 
Domani 13°20° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 24 ottobre 2019

Attualità giovedì 14 dicembre 2017 ore 18:40

Ginori è fatta, firmata la vendita dei terreni

Siglato il protocollo che impegna la Richard Ginori ad acquistare per 5 milioni e mezzo l'area su cui sorge la storica fabbrica di porcellane



ROMA — La salvezza definitiva della Ginori di Sesto Fiorentino è ormai a un passo. Lo sancisce il protocollo d'intesa che oggi è stato firmato nella sede del ministero dello Sviluppo economico dal ministero stesso, dalla Regione Toscana, dal Comune di Sesto Fiorentino, dalla Richard Ginori srl e dalla Ginori real estate spa. 

I termini dell'accordo sono precisi. Entro due giorni, infatti, la Richard Ginori dovrà presentare un'offerta irrevocabile di acquisto dei terreni su cui sorge la fabbrica. Entro altri due giorni la Ginore real estate la dovrà accettare. Prezzo fissato a 5 milioni e mezzo di euro con termine ultimo per il perfezionamento il 29 dicembre. L'acquisto dei terreni di fatto sancisce la salvezza dello stabilimento e dei suoi dipendenti. 

Alla firma erano presenti tra gli altri il ministro Carlo Calenda per il Mise, il presidente Enrico Rossi per la Regione Toscana, il sindaco Lorenzo Falchi per il Comune di Sesto Fiorentino, l'amministratore delegato di Richard Ginori srl, Giovanni Giunchedi e, per Ginori real estate Fabrizio Franchi, Luciano Tanteri e Giuseppe Guizzi. La Regione Toscana è stata rappresentata dal consigliere per le questioni del lavoro, Gianfranco Simoncini.



Tag

Manovra, Fioramonti: "Sono preoccupato, risorse per la scuola sembrano poche"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità