Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 14°22° 
Domani 11°16° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Cronaca venerdì 25 luglio 2014 ore 15:36

Forteto e giudice ricusato, Mugnai chiede chiarezza

Il consigliere regionale azzurro evidenzia ''l'anomalia che nel collegio giudicante ci fosse l'ex presidente del Tribunale minorile di Firenze''



FIRENZE — Il giorno dopo che la Corte dappello di Firenze ha accolto l'istanza di ricurazione del giudice Marco Bouchard presentata dai difensore di Rodolfo Fiesoli, a processo per violenza sessuale e maltrattamenti nei confronti dei ragazzi affidati alla cooperativa Il Forteto di Vicchio, nuovo intervento del consigliere regionale di Forza Italia Stefano Mugnai che, a suo tempo, ha presideuto la commissione consiliare d'inchiesta sul Forteto.

In una nota Mugnai esprime forti perplessità ''circa la presenza, tra i giudici che in Corte d’Appello hanno valutato le istanze presentate dai legali di Fiesoli, dell’ex presidente del Tribunale dei Minori di Firenze Maria Daniela Cannizzaro''.

«Non sono né un magistrato né un avvocato  - dichiara Mugnai - ma da cittadino domando: soprattutto nel momento in cui si legge che il tribunale di Genova avrebbe aperto un fascicolo sull’operato dei giudici minorili che hanno continuato imperterriti ad affidare bambini al Forteto malgrado due sentenze passate in giudicato, pare normale che tra coloro che in Corte d’Appello hanno valutato e poi disposto la ricusazione del giudice Bouchard ci fosse anche l’ex presidente del Tribunale dei Minori di Firenze Cannizzaro

«Come si rileva dai documenti che ho ricevuto dalle vittime di questa vicenda - aggiunge Mugnai -  durante la sua attività presso il Tribunale per i minorenni di Firenze il giudice Cannizzaro ha siglato lei stessa provvedimenti che hanno avuto come esito l’affidamento di minori all’interno del Forteto».

Mugnai ha presentato un’interrogazione anche al presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. 

''Dal momento che la Regione è parte civile al processo sul Forteto - spiega Mugnai - vorrei sapere come Rossi come valuta la vicenda della ricusazione del collegio giudicante e quali iniziative conseguenti intenda eventualmente assumere».

Oltre a Fiesoli ci sono altre 23 persone sotto processo per le violenze e i maltrattamenti ai danni dei ragazzi affidati alla cooperativa di Vicchio.

Servizio Toscanamedia sulle vittime del Forteto - 8 maggio 2013


Tag

Leopolda, Renzi: «Togliere il voto agli anziani? No, togliere il fiasco a Grillo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità