Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°27° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 15 settembre 2019

Attualità mercoledì 29 luglio 2015 ore 14:24

Forteto, no del Consiglio al commissariamento

L'assemblea regionale ha respinto a maggioranza una mozione del capogruppo di FdI Donzelli e sostenuta da tutta l'opposizione. M5S: "Fallimento etico"



FIRENZE — La mozione è stata sostenuta anche dagli altri gruppi di opposizione, Forza Italia, Lega Nord, M5S e Sì-Toscana a sinistra. 

Il documento chiedeva al presidente della Giunta di attivarsi presso il Ministero dell'Economia affinché venisse riconsiderata l'ipotesi di commissariamento della cooperativa. 

"Il Pd, dopo il voto in Parlamento, ha bocciato anche in Consiglio Regionale la mia mozione che richiedeva al Governo di riconsiderare il commissariamento del Forteto. - ha commentato Giovanni Donzelli - Se a Roma potevano essere in parte giustificabili per la non conoscenza della vicenda, il voto dei consiglieri regionali contro il commissariamento è senza coscienza".  "Marras a nome del Pd ha parlato di pregiudizi e strumentalizzazioni politiche senza rendersi conto che i fatti sono acclarati da sentenze passate in giudicato, la condanna di Strasburgo, la sentenza in primo grado del nuovo processo e i lavori unanimi della commissione di inchiesta regionale - ha detto ancora Donzelli - Non serve certamente aspettare i lavori della seconda commissione di inchiesta, che dovrà occuparsi delle responsabilità politiche e istituzionali, per riconoscere lo schiavismo anche su donne e minori portato avanti all'interno del Forteto. Ancora oggi sono insostenibili le pressioni sul luogo di lavoro nei confronti dei testimoni al processo. Il Forteto è stato un luogo di schiavismo, dove sono state eluse le norme fiscali, previdenziali e a tutela dei lavoratori. Permettere che gli orchi gestiscano direttamente o indirettamente la cooperativa è da complici vigliacchi e senza coscienza".

Stupefatti i consiglieri del gruppo 5 stelle.

"Il Forteto è quella cooperativa protetta dalla sinistra toscana dove decine e decine di bambini e ragazzi, provenienti da situazioni di disagio, subivano per anni violenze fisiche, psicologiche e sessuali - si legge in una nota dei consiglieri M5S - La commissione d’Inchiesta sulla vicenda istituita dal Consiglio regionale  indagherà su tutto questo e sulle responsabilità politiche dietro al dramma di questi ragazzi e queste ragazze che hanno visto la loro vita segnata per sempre dal trauma. Ma oggi il Pd toscano, votando il commissariamento, avrebbe potuto compiere un gesto di definitivo rifiuto verso la capacità della cooperativa di autogestirsi, visto quanto accaduto tra le mura dei suoi edifici dal 1977 ad oggi - concludono i consiglieri 5 stelle - Purtroppo ancora una volta i consiglieri del Pd non hanno compiuto la scelta giusta perché riconoscimento di un proprio fallimento etico”.



Tag

Ocean Viking, Salvini: "Con Conte Italia campo profughi d'Europa"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità