Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°20° 
Domani 15°27° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità giovedì 04 giugno 2015 ore 16:35

La Cgil porta in Toscana le giornate del lavoro

Dal 12 al 14 giugno dibattiti, concerti, super ospiti, videointervista a Giorgio Napolitano, cinema, mostre. Un'occasione di confronto sul lavoro



FIRENZE — Sarà una video intervista registrata con l'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ad aprire le giornate del lavoro, in programma a Palazzo Vecchio a Firenze il 12, 13 e 14 giugno prossimi. Un appuntamento giunto alla sua seconda edizione e organizzato dalla Cgil nazionale per parlare del futuro del lavoro in una terra, quella Toscana, che in questi giorni ha visto risolversi una vicenda spinosa, come quella dell'ex Lucchini: i 2.200 lavoratori verranno infatti tutti riassorbiti da qui a novembre 2016 dai nuovi proprietari.

Dibattiti, film, concerti con gli Après la Classe, Modena City Ramblers, Bandabardò, tutti gratis in piazza Santissima Annunziata, due lezioni magistrali con Ignazio Visco e Stefano Rodotà; dibattiti con ministri Giuliano Poletti e Maurizio Martina, col presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, con imprenditori Alfio Marchini, Oscar Farinetti, con politici Rosy Bindi, Luigi Berlinguer, Piero Fassino, Riccardo Nencini, Enrico Morando, con professori Michele Ainis, Massimo Cacciari, Gianfranco Pasquino, Mario Tozzi, con architetti Massimiliano Fuksas, con la società civile don Luigi Ciotti e tanti altri.

La rassegna della Cgil giunge alla seconda edizione, l'anno scorso si svolse a Rimini, e sarà Firenze ad ospitare dal 12 al 14 giugno una tre-giorni di incontri, iniziative pubbliche e manifestazioni culturali. L'apertura della kermesse, venerdì 12 alle 15 in piazza Santissima Annunziata, al ritmo balcanico della musica della street band Zastava Orkestar, è affidata al sindaco di Firenze Dario Nardella e a Nino Baseotto Cgil. 

I luoghi delle iniziative: piazza Santissima Annunziata, Istituto degli Innocenti, Teatro del Sale, Camera del lavoro, cinema Odeon, auditorium palazzo Panciatichi, Palazzo Vecchio. Oggi l'appuntamento, che ha il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana, è stato presentato a Palazzo Vecchio, con lo stesso Nino Baseotto, il segretario generale di Cgil Toscana Alessio Gramolati e il segretario della Camera del lavoro fiorentina Mauro Fuso

“Il futuro del lavoro” è lo slogan scelto per la manifestazione, occasione per far dialogare il mondo delle istituzioni con i cittadini. Anche per questo, nei luoghi dei dibattiti sarà possibile partecipare alla riflessione lanciata dalla Cgil sul nuovo Statuto dei lavoratori tramite post-it, urne per suggerimenti, video box. I temi toccati dagli incontri: contrattazione, lavoro minorile, cibo, scuola, legalità, periferie, ambiente, Made in Italy, welfare, democrazia, austerità . 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca