Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 18°30° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 19 luglio 2019

Attualità martedì 23 settembre 2014 ore 09:25

La Montesina al Film Festival di Pechino

Il complesso folcloristico rappresentera' l'Europa alla cerimonia di apertura della rassegna cinematografica. Presentazione in Consiglio regionale



FIRENZE — Anche la Toscana sarà protagonista del 16° International Tourism Film Festival 2014 di Pechino. Il più importante festival internazionale del turismo della Cina ha scelto il complesso La Montesina di Santa Maria a Monte per rappresentare il continente europeo nella cerimonia di apertura della sedicesima edizione che si svolgerà dal 30 settembre al 6 ottobre a Pechino.

La novità è stata presentata a Firenze, nella sede del Consiglio regionale,  dal consigliere regionale Pier Paolo Tognocchi, il sindaco di Santa Maria Monte Ilaria Parella, il presidente dell’Associazione culturale “Vincenzo Galilei” Giorgio Novi, il vicepresidente dell’Associazione culturale “Vincenzo Galilei” Stefano Faraoni e il direttore musicale del gruppo, il maestro Giacomo Montanelli.

Il Beijing International Tourism Festival riunisce artisti provenienti da tutto il mondo ed è uno degli eventi più importanti in Cina, riconosciuto e co-sponsorizzato dal Comune di Pechino, dalla Repubblica popolare cinese e dall’amministrazione nazionale cinese per il turismo.

Per l’importanza dell’appuntamento, Regione Toscana, Provincia di Pisa e Comune di Santa Maria a Monte hanno patrocinato e sostenuto la partecipazione della Montesina.

Un’esibizione che sarà vista da un milione di persone che affolleranno i lati del viale attraversato dai gruppi artistici e da oltre 15 milioni di cinesi che seguiranno la diretta televisiva.

La Montesina è un gruppo composto da musicisti e majorettes, sotto il coordinamento artistico e coreografico di Paolo Pagni, la parte musicale è affidata invece al maestro Giacomo Montanelli.

Il gruppo è nato negli anni Settanta per volontà di alcuni santamariammontesi con l’obiettivo di portare un po’ della loro fiorita collina tosca, per dirla con il Carducci, in giro per il mondo.

Paolo Tognocchi - dichiarazione


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Lavoro

Cronaca

Attualità