Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°17° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Politica venerdì 25 novembre 2016 ore 16:22

"Anche un singolo voto di Aulla significa libertà"

E' così che Matteo Salvini, leader della Lega Nord in visita in Lunigiana oggi pomeriggio, invita i cittadini aullesi a votare per il No



AULLA — Non era una tappa programmata, ma è diventata necessaria dopo che il caso sulla gestione irregolare degli immigrati da parte di un'associazione di Aulla è arrivato fino in tv, nella trasmissione di Rete 4 Quinta Colonna, e proprio in quell'occasione Salvini ha deciso di allungare il suo tour per il No fino ad Aulla.

Proveniente da Camaiore, il leader della Lega ha deciso di verificare qual è la situazione ad Aulla, e ne ha approfittato per invitare i cittadini a opporsi al sì al referendum costituzionale del 4 dicembre.

"Ho deciso di passare da Aulla - ha detto Salvini - perché ho visto decine di finti profughi che campano con colazione, pranzo e cena e tutto questo non è possibile. Quando torneremo al governo accoglieremo donne e bambini che scappano dalla guerra, non falsi profughi, e prima vengono gli italiani in difficoltà."

Poi, si è  rivolto al resto dei problemi che assillano gli italiani: "Sono stufo di vedere migliaia di nostri ragazzi lasciare l'Italia per andare all'estero a lavorare, l'anno scorso sono stati ben centomila, perciò faremo qualcosa per farli restare. E per i pensionati, invece, cambieremo la Legge Fornero perché ha fatto troppi danni."

Nella sua arringa non ha dimenticato che oggi ricorre la giornata internazionale contro la violenza sulle donne: "Non facciamo che questa giornata diventi ipocrita, che ce ne ricordiamo oggi e da domani è tutto caduto nel dimenticatoio - si è raccomandato Salvini - Abbiamo una legge della Lega per tutelare le donne, presa da altri paesi, ferma in parlamento da anni. Dobbiamo aiutarle nella vita di tutti i giorni, non con le giornate nazionali."

Quindi ha concluso rivolgendosi direttamente ai cittadini per sollecitarli al no. "Anche un singolo voto di Aulla significa libertà."



Tag

Matteo, il bodybuilder «squalificato» alla macchina della verità

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca