Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°17° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 19 ottobre 2019

Cronaca venerdì 28 aprile 2017 ore 09:26

Neve e grandine, è tornato l'inverno in Lunigiana

Cerreto

Due settimane di maltempo per quanto riguarda la Lunigiana, alternata a giornate limpide ma ghiacciate che hanno messo ko i raccolti



FIVIZZANO — Se marzo, come dice il detto, è pazzerello non c'è termine per descrivere, invece, questo aprile in Lunigiana che rischia di portare via il primato al mese primaverile per eccellenza.

Se il primo ci aveva regalato bellissime giornate di sole e di caldo facendoci ben sperare per i giorni e mesi seguenti, il secondo sta mettendo a dura prova gli agricoltori lunigianesi che due settimane fa hanno visto i vigneti, gli alberi da frutto e gli orti aggrediti letteralmente da una brina quasi invernale che, ghiacciando i germogli, ha praticamente mandato in malora tutto il lavoro fatto fino ad ora.

A ridare un po' di speranza è stata la pioggia che in questi giorni sta scendendo a dirotto. Precipitazioni in realtà attese in quanto, essendo stato un inverno poco piovoso, il terreno aveva un gran bisogno di essere inumidito in vista dell'estate torrida.

Ma alla neve chi ci aveva pensato?

Mentre ad Aulla e nei Comuni limitrofi grandinava, sui passi alle estremità dei confini della Lunigiana la neve cadeva copiosa.

Attualmente a Zeri, sul passo del Cerreto e del Lagastrello lo scenario è quello tipico di un mese invernale,il paesaggio è coperto da uno strato di neve.

Magari aprile, un po' confuso, ha deciso di riparare al disservizio meteorologico di quest'inverno che ha letteralmente annullato la stagione sciistica lunigianese.

Ma da domani tutto dovrebbe tornare alla normalità, gli esperti annunciano una bella giornata di sole anche se ancora ventilata.



Tag

Matteo, il bodybuilder «squalificato» alla macchina della verità

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca