Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°19° 
Domani 12°19° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 15 ottobre 2019

Politica mercoledì 04 ottobre 2017 ore 14:33

"Tesseramento Pd antidemocratico"

Il consigliere regionale Bambagioni ha denunciato "mancanza di trasparenza e rischi di truffa" nelle operazioni di tesseramento del Pd in Toscana



FIRENZE — Lui l'ha definita una "denuncia politica" e le sue parole cadono come pietre: il consigliere regionale del Pd Paolo Bambagione, esponente di Fronte Democratico, la corrente che fa capo al governatore pugliese Michele Emiliano, in una conferenza stampa ha parlato di "mancanza di trasparenza" e addirittura di "possibile truffa" nelle operazioni di tesseramento del Partito democratico che, a suo avviso, in questa fase si è dimostrato "antidemocratico".  Alla conferenza stampa avrebbe dovuto partecipare anche Valerio Fabiani, segretario Pd della Val di Cornia Elba e coordinatore regionale della corrente interna che fa capo al ministro della giustizia Andrea Orlando. Alla fine però, per sopraggiunti impegni, Fabiani non si è fatto vedere. 

"Per quanto riguarda i tesseramenti, dove si percepiva l'iscrizione di  persone fedeli al capo la si è favorita - ha raccontato Bambagioni - mentre a Signa, dove la partecipazione poteva essere in discussione rispetto alla linea renziana, si è addirittura preteso che il segretario locale vedesse in faccia chi voleva iscriversi per la prima volta. la sede del partito è stata aperta solo per quattro o cinque ore si è fatto fare alle persone anche 50 minuti di fila, costringendole poi a un interrogatorio di 15 minuti in cui è stato chiesto, ad esempio, chi era il presidente del Consiglio e chi il segretario del Pd". 

"A Signa, dopo dopo una regolare e faticosa selezione di 293 iscritti certificati, noi risultavamo vincitori ma, nella settimana successiva alla chiusura del tesseramento, sono state prodotte altre 130 tessere circa - ha spiegato ancora Bambagioni - Non le abbiamo ancora viste e vogliamo capire se siano fittizie. E' una violenza presentare altre 130 tessere fittizie fuori tempo massimo per ribaltare l'esito voluto dai cittadini ed è una truffa". 

Bambagioni ha segnalato anche la situazione di Piombino. "Il giorno della chiusura del tesseramento è stato portato un pacchetto da 320 tessere da parte di un consigliere regionale - ha sottolineato Bambagioni - E' una modalità anomala perchè alcuni consiglieri regionali hanno una deroga ad avere e autenticare le tessere in maniera autonoma".

C'è poi il caso di Massa Carrara: "Lì sono arrivati. sempre in deroga attraverso parlamentari e consiglieri regionali, pacchi di tessere non vagliate nè controllate" ha affermato il consigliere.

Secondo Bambagioni, ci sarebbe "un mandante politico di tutto questo".  "E' la consigliere regionale Monia Monni - ha concluso Banbagioni - che oltretutto si sta proponendo come futuro segretario toscano dicendo di volere un partito diverso e più aperto".

Dal canto suo Monia Monni ha replicato di "non avere idea di cosa sta parlando" Bambagioni.

"L'unico interessamento alla questione - ha dichiarato Monni - è il fatto che sono venuta a sapere di una segnalazione fatta alla commissione di garanzia del congresso dal segretario del circolo di Signa Gabriele Scalini in merito a un tesseramento anomalo fatto proprio a opera del consigliere Bambagioni".

"Piuttosto so di persone accompagnate al tesseramento dall'assistente di Bambagioni in Consiglio regionale - ha detto ancora Monni - Io non mi sono interesata al tesseramento perchè è un compito che spetta ai segretari dei circoli. Do tutta la mia vicinanza e stima al segretario Gabriele Scalini. Sono serena e ho piena fiducia in lui e nella sua correttezza. Lo verificheranno gli organismi di controllo delle operazioni congressuali del partito".

PAOLO BAMBAGIONI SU ANOMALIE TESSERAMENTO PD - dichiarazione


Tag

Siria, Conte: «Italia capofila sullo stop alle armi», poi perde la pazienza con il cronista: «Mi faccia rispondere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità