Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 20 novembre 2019

Attualità domenica 11 agosto 2019 ore 15:15

Una fila di reggiseni contro Salvini e il Comune

Foto Facebook Collettivo Femminista Kall

Protesta di un collettivo femminista contro l'arrivo del leader della Lega e contro il recente regolamento comunale che vieta gli abiti provocanti



MASSA — Striscione e reggiseni sono comparsi nella notte all'esterno del palazzo comunale e sono stati rimossi stamattina. Lo striscione è firmato dal collettivo femminista e vi si legge la scritta "La strada si conquista con la lotta femminista". 

A scatenare la protesta, si legge in un post su Facebook dello stesso collettivo, è il regolamento urbano approvato dal Comune, guidato dal sindaco leghista Francesco Persiani. La polemica sul provvedimento, che impone tra le altre cose restrizioni sugli abiti e sull'accattonaggio in strada, è stata innescata pochi giorni fa da un tweet dell'attore Alessandro Gassman. 

Il collettivo, poi, nello stesso post fa riferimento all'arrivo previsto del leader leghista Matteo Salvini nel pomeriggio sul lungomare di Massa e alla manifestazione organizzata per protesta. 



Tag

Trenta e la casa da ministra: «Mio marito rinuncia all'alloggio, lasceremo nel tempo per fare il trasloco»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità