FIRENZE
Oggi 17°25° 
Domani 16°30° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 30 luglio 2016

Attualità lunedì 22 febbraio 2016 ore 19:35

​Concesso il vitalizio agli operai del marmo

Ok del Consiglio comunale il nuovo regolamento per la concessione di un vitalizio comunale a chi lavora nelle cave o nei laboratori di lavorazione

CARRARA — Il Comune di Carrara concede un vitalizio a favore degli operai delle cave di marmo e dell'industria e artigianato del marmo che abbiano svolto la propria attività nelle cave, nelle segherie e nei laboratori anche di scultura, inquadrati come operai ai sensi del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del settore escavazione e lavorazione dei materiali lapidei -comparto industria-, compresi i capi cava e gli addetti al trasporto dei marmi alle dirette dipendenze delle ditte.

In caso di infortunio mortale verificatosi durante il lavoro, il vitalizio viene concesso alla vedova o ai figli minori di anni 18 o anche di età maggiore se inabili al lavoro, oppure ai genitori se il lavoratore è celibe.

Sono esclusi dal beneficio i datori di lavoro e i titolari delle ditte esercenti le cave, le segherie e i laboratori (anche se accudiscono ai lavori personalmente, senza dipendenti o collaboratori), gli impiegati e gli agenti di cava.

Per ottenere il vitalizio, gli operai devono essere titolari di pensione di anzianità o di vecchiaia e aver prestato la propria attività lavorativa per un periodo non inferiore a 25 anni, di cui almeno 20 in cave o in aziende poste all’interno del territorio comunale e i restanti anni anche in cave o aziende poste al di fuori del territorio comunale.

Il vitalizio può essere concesso anche per periodi di lavoro inferiori ai 25 anni agli operai che a seguito di incidente sul lavoro o malattia professionale contratti nel settore del marmo abbiano subito una riduzione della capacità lavorativa di almeno il 50% e siano rimasti totalmente inabili a svolgere lavori nel settore lapideo.

Quanti possiedono i requisiti previsti possono a presentare la domanda, da compilarsi su apposito modulo in distribuzione presso gli uffici comunali, oppure scaricabile dal sito del Comune all’indirizzo www.comune.carrara.ms.gov.it

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca