Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°19° 
Domani 12°19° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 15 ottobre 2019

Cronaca venerdì 04 agosto 2017 ore 17:30

Fiamme al campo scout undici vanno in ospedale

Gli undici scout facevano parte di un gruppo di settanta, colto di sorpresa da un incendio di vegetazione. Evacuate anche sei suore da un convento



MARRADI — Sono una settantina i bambini del gruppo scout di Pontassieve che sono stati evacuati dal campo in prossimità dall'eremo di Gamogna a seguito dell'incendio scoppiato qualche ora fa.

Undici ragazzi tra i 10 e i 20 anni sono rimasti lievemente intossicati e sono stati trasferiti all'ospedale di Faenza, in osservazione.

Tra gli evacuati, dopo l'incendio divampato tra la vegetazione, anche sei suore che erano in un vicino convento. I mezzi di Anpas e Misericordie hanno trasferito tutto il gruppo, ospitato temporaneamente in un casolare, al centro operativo di Marradi dove è stato allestito un punto medico e i bambini sono stati visitati. 

Per la maggior parte di loro non sono emerse necessità di ospedalizzazioni e, dopo la visita, i ragazzi sono potuti tornare a casa con i genitori che sono arrivati sul posto per riprenderli.

Per undici di loro, come detto, si è reso necessario invece il trasferimento in ospedale. 

Sull'incendio di vegetazione, che ha interessato un fronte difficile da raggiungere con mezzi da terra, opera un elicottero della Regione.

L'incendio è scaturito intorno alle 12.30 e le fiamme sono arrivate a lambire anche l'eremo. Le suore e due gruppi di scout sono stati evacuati dall'area grazie al lavoro delle squadre di Protezione civile, vigili del fuoco di Borgo San Lorenzo e Marradi, volontari. 

"Degli scout messi in sicurezza, undici - ha spiegato Angelo Bassi, consigliere della Città Metropolitana delegato alla Protezione civile - sono stati portati a Faenza per un controllo delle loro condizioni di salute a motivo delle esalazioni di fumo: non risulta nulla di grave. Stiamo coordinando il lavoro di spegnimento insieme alla Regione Toscana. Abbiamo avuto difficoltà a reperire più mezzi di soccorso aereo poiché impegnati nei tanti incendi che sono in corso in Toscana ed Emilia Romagna".

Dopo l'intervento di un elicottero per le operazioni di spegnimento, attivato a Pistoia, la Regione sta mandando sul posto anche un velivolo da Pisa.



Tag

Siria, Conte: «Italia capofila sullo stop alle armi», poi perde la pazienza con il cronista: «Mi faccia rispondere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità