Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°20° 
Domani 18°30° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 25 agosto 2019

Politica lunedì 12 gennaio 2015 ore 15:30

Ecco 'Percorso Comune' ma Artini non c'è

Servizio di Tommaso Tafi

Il nuovo movimento politico si presenta come catalizzatore degli scontenti del M5S della Toscana, ma i parlamentari espulsi per ora non hanno aderito



FIRENZE — Il percorso di ricollocazione dei fuoriusciti dal movimento 5 stelle della Toscana è cominciato.

La presentazione ufficiale del simbolo di 'Percorso Comune' è stata l'occasione per gli ex consiglieri comunali pentastellati di Firenze, Reggello, Incisa, Borgo San Lorenzo, Rufina, Londa, Terranuova Bracciolini e Loro Ciuffenna per lanciare un'assemblea costituente che raccolga gli scontenti del partito di Beppe Grillo in un nuovo soggetto politico di portata nazionale. 

"Il percorso sarà il più breve possibile - ha assicurato Matteo Gozzi, consigliere comunale di Borgo San Lorenzo - entro marzo 'Percorso Comune' e gli altri movimenti che nasceranno dalle ceneri del M5S si riuniranno per creare un nuovo contenitore in cui far confluire quegli ideali che sono stati traditi da Grillo e dai Cinque Stelle".

Ideali che, secondo i dissidenti, sono venuti meno all'interno del Movimento 5 Stelle in occasione dell'espulsione di Massimo Artini e della nascita del Direttorio. Per questo in molti pensavano che anche lo stesso Artini avrebbe partecipato in prima persona alla costituzione di 'Percorso Comune', ma così non è stato.

"Il movimento è nato dal basso - ha spiegato Saverio Galardi, consigliere comunale a Reggello ed ex consigliere metropolitano a Firenze - L'eventuale adesione di Artini avverrà in occasione della Costituente".
L'esponente più di peso per ora è Miriam Amato, candidata sindaco a Firenze con il M5S, ma ora approdata al Gruppo misto in Consiglio comunale. Un cambio di casacca duramente contestato dai militanti pentastellati che le hanno chiesto, così come ha fatto il deputato Alfonso Bonafede, di dimettersi da consigliere a Palazzo Vecchio. "Ho deciso di non farlo - ha risposto Amato - perché io rappresento molti comitati ed esponenti, con loro ho preso impegni in campagna elettorale e non posso venir meno a queste promesse in ossequi a un movimento che ha tradito se stesso". 

Ecco perchè, in attesa della costituente, 'Percorso Comune' si occuperà proprio di riallacciare i rapporti con i movimenti che operano sui vari territori anche grazie al lavoro dei numerosi meet up, che dismesse le 5 stelle, hanno già adottato i colori del nuovo movimento



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Attualità

Attualità