Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 16°29° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
martedì 18 giugno 2019

Attualità martedì 29 dicembre 2015 ore 16:25

Neve, cannoni pronti a sparare

Finalmente si apre qualche spiraglio nella situazione meteo bloccata ormai da giorni: nebbia e smog in pianura, temperature decisamente sopra la norma in montagna



FIRENZE — Le temperature dovrebbero tornare sotto lo zero in montagna con bassi livelli di umidità. Gli impiantisti delle località del sistema neve della Toscana non aspettano altro per mettere in funzione gli impianti per la produzione di neve programmata.

All'Abetone, oltre agli impianti e piste già in funzione (Ovovia, Seggiovia Passo D'Annibale fino all'intermedia, Campi scuola Abetone, campo scuola Jolly in Val di Luce e seggiovia Gomito-Val di Luce per trasferimento) potrebbero aprire la sciovia Abetina in Val di Luce e la pista Selletta (in questo momento la seggiovia è aperta ma solo per il trasporto pedoni).

Dai primi giorni del 2016 poi le previsioni annunciano anche neve, e sarebbe davvero una bella notizia per questo inverno a dir poco pazzo: dalla Garfagnana all'Amiata gli appassionati potrebbero trovare molte piste aperte e impianti in funzione per sfogare la voglia di sci.

In assenza di neve intanto le località della montagna toscana hanno rilanciato tutte le opportunità del territorio. Prima di tutte l'aria buona, in un momento in cui in pianura lo smog la fa da padrone.

In effetti sulle montagne non solo splende il sole, ma le temperature sono state assai più gradevoli che a valle, per il fenomeno dell'inversione termica. Per non dire dell'assenza di polveri e inquinanti, cosa che da sola merita una giornata di vacanza.

E dopo l'aria buona e i panorami bellissimi, ci sono le escursioni a piedi e in bicicletta, il nordic walking, il downhill. Alla Doganaccia, ad esempio, sono stati riaperti i tracciati e la funivia per trasferimento è in funzione, oltre che la pista di bob su rotaia. I rifugi sono aperti di giorno e di sera per romantiche cene in quota, inclusi i cenoni per festeggiare l'arrivo del 2016, ci sono centri storici da visitare ricchi di cultura, gastronomia, tradizioni, e ancora feste in piazza e manifestazioni di vario genere per intrattenere gli ospiti.

Confermata tra l'altro per questa sera la fiaccolata sulla pista del Passo d'Annibale in Val di Luce, domani sera aperitivo musicale in quota al Rifugio Zeno Colò – Monte Gomito, al Casone di Profecchia in Garfagnana il 31 fuochi d'artificio e gran veglione di fine anno.

Insomma, la montagna toscana è viva e vuole continuare a esserlo. In attesa della neve, naturalmente. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca