Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°17° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 18 ottobre 2019

Attualità martedì 06 settembre 2016 ore 11:22

Sbuca il cinghiale e l'auto si ribalta

Se la sono vista brutta due agricoltori che per schivare l'animale sono finiti a testa in giù. E scatta di nuovo l'allarme ungulati sulle strade



PISA — Benzina sul fuoco. A questo equivale l'ultimo incidente avvenuto sulle strade toscane a causa dell'improvviso arrivo di un cinghiale che ha fatto sbandare e ribaltare l'auto a bordo della quale viaggiavano Guido Carli, agricoltore di 78 anni, con la moglie. Un urto violento e diverse contusioni, femore rotto per l'uomo ma soprattutto tanta paura per la coppia. 

A denunciare i rischi legati alla presenza degli ungulati sulle strade della Toscana è di nuovo Coldiretti che poco di un mese fa, i primi di agosto, aveva portato in piazza a Firenze migliaia di coltivatori. L'elenco degli incidenti, spiega l'associazione, è lungo: nelle scorse settimana un branco di cinghiali ha tnuto 'in ostaggio' gli ospiti di un agriturismo nel volterrano, ma peggio ancora un anno fa lo scontro con un cinghiale era costato la vita a Domenico Fedele, 39 anni, mentre stava percorrendo sulla strada provinciale di Castellina Marittima. E ancora, negli scorsi giorni, a Massa Marittima, l’attraversamento senza preavviso di un cinghiale aveva fatto sbandare e cadere dalla sua moto un altro giovane, Luca Pecorari, 27 anni, morto a causa dell'impatto. 

Le probabilità di incidente aumentano al crescere della popolazione di animali. Le stime parlano di 230mila cinghiali, 200mila caprioli, 12mila daini, 4mila cervi, 3mila mufloni. 



Tag

Richard Gere a «Piazzapulita»: «Salvini vorrebbe che portassi i migranti a Hollywood? Se avessi un aereo privato, lo farei»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca