Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
giovedì 21 novembre 2019

Politica giovedì 14 marzo 2019 ore 09:41

Elezioni consorzio di bonifica, le liste in campo

Sono due, una afferente al centro sinistra e l'altra al centro destra, ma non mancano i trasversalismi. L'area interessata al voto è interprovinciale



PISA — Due liste in campo. Una si chiama "Territori", di area centro sinistra con l'appoggio di tutte le organizzazioni agricole e l'altra "Prevenzione, sicurezza e territorio", guidata da esponenti di centro destra.

Ma in realtà le elezioni del Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno ( che si svolgeranno dal 2 al 6 aprile ) sono anche un terreno di contesa fra due zone: quella pisana e quella della Valdinievole. Non a caso i due candidati alla presidenza sono il primo espressione di Pisa e Valdera, Giacomo Sanavio, l'altro della provincia di Pistoia, Filippo Colucci. 

Il territorio interessato è vastissimo; ci sono 56 Comuni situati in cinque province ( Pisa, Pistoia, Lucca, Firenze e Livorno ), 200mila ettari di terreno e 4mila chilometri di reticolo idraulico di competenza. E proprio su un organismo che ha riunito le gestioni del padule di Fucecchio, della Valdera e dell'ufficio Fiumi e Fossi dell'area pisana, si sono giocate le tensioni, soprattutto tra pisani e pistoiesi, che hanno caratterizzato gli ultimi anni e che hanno portato ad un commissariamento dell'ente fino alle nuove consultazioni.

Gli elettori potenziali sono 230mila, divisi in tre fasce: chi paga fino a 70 euro di contributo ( la maggioranza ), una fascia intermedia fra 70 e 350 e chi va oltre. Il meccanismo prevede che l'assemblea sia composta da 28 membri, la cui maggioranza ( 15 ) è eletta appunto col voto di aprile. Gli altri membri sono di nomina dei Comuni e uno della Regione.

La lista "Territori" ha già depositato le proprie candidature, l'altra lo farà nei prossimi giorni ( dall'ufficio elettorale fanno sapere che i termini scadono la prossima settimana ) e, come capolista e dunque candidato alla presidenza c'è Giacomo Sanavio, ex sindaco di Terricciola e già assessore provinciale all'ambiente.

Sul suo nome si è giocata qualche schermaglia in casa Pd, dove sembra che fosse pronto per correre anche Andrea Serfogli, il candidato a sindaco di Pisa sconfitto alle recenti elezioni. Gli agricoltori però, componente fondamentale della contesa ( le tre organizzazioni sono Coldiretti, Cia e Unione Agricoltori, con anche l'appoggio della associazioni ambientaliste ) hanno fatto quadrato su Sanavio chiudendo la lista con anche i loro candidati. Ma i mal di pancia Pd non sarebbero del tutto sopiti

Dall'altra parte, in appoggio a Filippo Colucci, professionista della Valdinievole, tra i candidati nella terza fascia ( quella dei contribuenti più alti ), nella lista "Prevenzione, sicurezza e territorio" ci sarebbe infatti anche Ranieri Del Torto, ex presidente Pd del Consiglio Comunale. Assieme a lui un altro esponente pisano di primo piano, ma di Forza Italia, Riccardo Buscemi.

In attesa dell'ufficializzazione dei nomi degli avversari, la lista "Territori" si presenta ai cittadini. Lo farà con un primo appuntamento pubblico a Selvatelle ( venerdì 22 ore 21,15 sala della filarmonica ) ma Sanavio ha già anticipato i propri intendimenti a QuiNews:"Il nome della lista Territori è già significativo - ha spiegato - la valorizzazione delle storie e le aggregazioni degli stessi mondi agricoli non era una cosa scontata. Abbiamo fatto sintesi di un percorso unitario e vogliamo lavorare per unificare le attività, guardando a territori diversi e dando equilibrio".

Tra le priorità, si legge nel programma della lista, si parla di sicurezza idraulica, qualità e innovazione. Sanavio aggiunge che una cosa fondamentale è "Rimettere mano al piano di classifica", cioè la redistribuzione del carico contributivo dal territorio pisano alla Valdinievole, "Oggettivamente finora penalizzata".

Alessandro Turini
© Riproduzione riservata



Tag

Ex Ilva, Conte: «All'incontro con il signor Mittal porterò la determinazione di un paese del G7»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità