Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 19°31° 
Domani 20°29° 
Un anno fa? Clicca qui
lunedì 26 agosto 2019

Attualità sabato 20 luglio 2019 ore 17:30

Una sfida remiera tra Pisa e Livorno

L’idea lanciata a margine del Gran Galà del Palio di San Ranieri. Premiati gli equipaggi delle barche rossa, gialla, verde e celeste



PISA — Una sfida remiera fra Pisa e Livorno da tenersi nel 2020 sul canale dei Navicelli. Questa l’idea lanciata stamani a margine del Gran Galà del Palio di San Ranieri durante il quale il sindaco di Pisa Michele Conti, insieme all’Amministratore Unico di Navicelli di Pisa srl Salvatore Pisano e al comandante di Camp Darby colonnello Renato Vaira hanno premiato gli equipaggi delle barche rossa, gialla, verde e celeste che si sono disputate il Palio lo scorso giugno.

“L’idea di premiare gli equipaggi delle barche del palio di San Ranieri - ha dichiarato Pisano- va nella direzione di promuovere lo sport e riconoscere il canottaggio come una delle eccellenze di Pisa, ma non solo. Crediamo nella necessità di incentivare anche le potenzialità sportive di questa via d’acqua di 17 chilometri. Il canale dei Navicelli è un’infrastruttura tecnica a servizio della cantieristica, ma è nostra intenzione svilupparla anche dal punto di vista sportivo perché crediamo abbia grandi margini di crescita in questo settore. Per questo stiamo lavorando per regolamentarne la navigabilità, anche in virtù dell’aumento del traffico delle imbarcazioni con l’apertura dell’Incile. Questo premio vuol essere non soltanto un segnale di attenzione verso gli sport d’acqua, ma soprattutto l’affermazione della nostra volontà di continuare a lavorare per trovare delle risorse da destinare all’utilizzo del canale a fini sportivi”

“Premiando stamani questi ragazzi – ha commentato il Sindaco Conti– ribadiamo l’importanza del canottaggio per la nostra città, uno sport che ha regalato a Pisa tanti successi e che simboleggia il legame dei pisani con il fiume Arno e adesso anche con il Canale dei Navicelli. La volontà della nostra amministrazione è di sostenerlo nelle varie forme, soprattutto creando le condizioni infrastrutturali per far sì che questo sport cresca e sia sempre più praticato. L’idea di una sfida remiera con Livorno lanciata dal Colonnello Vaira e da Pisano può essere un evento che accende i riflettori sulle potenzialità del Canale per le due città, la reputo positiva. So che ci sono già stati contatti con le federazioni sportive di Livorno da parte degli addetti ai lavori per vedere se a partire dal luglio prossimo si possa tenere questa sfida”.

“Ringrazio l’ing. Pisano e il comune di Pisa per avermi coinvolto in questa iniziativa- ha dichiarato il colonnello Vaira- a cui partecipo volentieri con la consegna di un premio per testimoniare il rispetto, da militare, verso tutti gli sport e in particolare per il canottaggio. Uno sport in cui si fatica tantissimo e ci si allena duramente, un po’ come avviene nell’addestramento dei militari. Il militare combatte per chi ha di fianco come il canottiere rema non solo per se stesso ma per tutto l’equipaggio. Il canale parte da Pisa e finisce a Livorno, Camp Darby che sta in mezzo vuol contribuire allo sviluppo della vocazione sportiva dei Navicelli che fanno parte integrante della vita della base”.

Presente alla cerimonia anche il deputato Edoardo Ziello che ha ringraziato i ragazzi degli equipaggi premiati per l’attività svolta quotidianamente oltre a ribadire che il canottaggio rappresenta un vanto per Pisa. Si è poi soffermato sull’importanza strategica del Canale dei Navicelli, “un’infrastruttura centrale dal punto di vista logistico che è nostro interesse rendere ancora più viva e attrattiva attraverso l’impiego di risorse e sviluppando progetti di qualità a cui il Sindaco e l’amministratore di Navicelli stanno lavorando”.

“Sulle acque del canale dei Navicelli durante l’inverno si allenano atleti pisani importanti – ha sottolineato Antonio Giuntini, consigliere della federazione italiana canottaggio- : domani partono per Sarasota - Florida quattro di loro, tre ragazze e un ragazzo, che disputeranno i mondiali under 23. Altri due sono convocati con la squadra olimpica per le selezioni in vista dei campionati del mondo assoluti del prossimo 2 agosto. Questo dimostra l’alto livello del canottaggio a Pisa e l’importanza di incentivare le infrastrutture dedicate. Ho proposto al sindaco di realizzare qui ai Navicelli una piccola struttura per permettere a tutte le società di canottieri di poterne usufruire della per le loro attività”.

Questi i nomi dei ragazzi impegnati nel Campionato del mondo under 23 (Sarasota -Florida- 24/28 luglio) Sarah Caverni, Chiara Di Pede, Allegra Francalacci della Canottieri Arno e Emanuele Giarri cresciuto alla Canottieri Arno e ora in forza alla Canottieri Roma.

Queste le atlete pisane impegnate nella selezione per i Campionati del mondo assoluti (Linz -Austria- 25 agosto/1 settembre) Silvia Terrazzi della Canottieri Arno e Paola Piazzolla GS Fiamme Rosse dei Vigili del Fuoco.

Altra pisana impegnata in campo mondiale sarà Clara Massaria della Canottieri Arno che disputerà i Campionati del Mondo Junior che si svolgeranno a Tokio dal 7 all' 11 agosto.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca