Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 20° 
Domani 10°20° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 20 aprile 2019

Attualità mercoledì 28 gennaio 2015 ore 11:00

Pubblico-privato insieme contro l'emergenza casa

Sì alla legge regionale a sostegno delle Agenzie sociali. Ferrucci e Ruggeri (Pd): "Così saranno aiutate le fasce deboli finora escluse dall'Erp"



FIRENZE — Il testo, che porta la firma dei consiglieri Pd Marco Ruggeri, Ivan Ferrucci, Paolo Bambagioni, Vanessa Boretti, Eugenio Giani, Simone Naldoni, Gianfranco Venturi, Lucia Matergi e Matteo Tortolini, è stato approvato a maggioranza dal consiglio regionale con 30 voti a favore, 9 contrari e un astenuto.

Obiettivo della nuova legge di iniziativa consiliare, è stato spiegato, è quello di sviluppare maggiormente il ruolo delle Agenzie sociali per la Casa, soggetti giuridici non a scopo di lucro, pubblici o privati, che si occupano proprio dell’inserimento abitativo di fasce deboli della popolazione che però non rientrano nella rete dell’edilizia popolare, attraverso strumenti diversificati come la reperibilità di alloggi in affitto o in comodato, alla prestazione di garanzie contro morosità e danni a vantaggio dei proprietari. Grazie a questa legge le agenzie, previo accreditamento secondo procedure e requisiti ben definiti, saranno rese in grado di collaborare con i soggetti istituzionali delle politiche regionali per la casa.

“Un provvedimento che consente a pubblico e privato sociale di lavorare insieme per risolvere una situazione sempre più urgente e drammatica, l’emergenza abitativa: siamo la prima regione a legiferare sull’ ‘altra parte’ delle politiche attive per la casa, sull’ambito finora lasciato alla libera iniziativa delle associazioni di volontariato - ha spiegato Marco Ruggeri, primo firmatario del testo - Questa legge, assieme alla proposta di riforma dell’edilizia residenziale pubblica, pone le basi per la gestione futura del tema casa, creando un pacchetto normativo all’avanguardia e completo”.

“Forniamo una risposta concreta a una fascia debole della popolazione e sempre in aumento che finora è rimasta esclusa dall’Edilizia residenziale pubblica: quella approvata oggi è una normativa che finalmente garantisce una collaborazione fattiva tra realtà che già si occupavano di emergenza casa e gli enti locali”, ha invece aggiunto Ivan Ferrucci, capogruppo Pd in consiglio regionale.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca